Immagine
 Dopo Prato Piazza è la volta di buttarsi verso Carbonin (Dolomiti Superbike 2012)... di Marco Tenuti
 
"
In effetti, è un vero miracolo che i moderni sistemi pedagogici non siano ancora giunti a soffocare la sacrosanta curiosità umana; perché essa è una piccola, delicata pianticella...che ha soprattutto bisogno di libertà; senza questa, va sicuramente verso la rovina e la più completa distruzione.

Albert Einstein
"
 



Miei sponsor
Gli sponsor che pago io

Social Network



Se vuoi contattarmi via e-mail:

t e n u t i @ l i b e r o . i t
Wikio - Top dei blog
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.

Di Marco Tenuti (del 29/05/2009 @ 14:30:59, in MTB, linkato 1584 volte)

26 Rally della MarcaDomani il Marcante appenderà gli scarpini e la bici al chiodo in favore dell'altra sua principale passione, cioè quella per i rally.

Con l'occasione saranno al seguito gli amici rallisti di sempre, mio figlio, più il Radu e suo cugino.

Per la bici c'è tempo sia domenica, che lunedì e martedì, con l'escursione della discesa bassa del Vaio dell'Anguilla.

Il rally della Marca, giunto alla ventiseiesima edizione, è valido per il TRA (Trofeo Rally Asfalto) e vede schierato un nutritissimo stuolo di equipaggi con vetture di prim'ordine, cioè parecchie WRC abbastanza aggiornate, come la Ford Focus '06 di Porro e la Citroen Xsara di Re.

Accresciuto interesse per questa gara è sicuramente la presenza del pilota ferrarista Kimi Raikkonen, navigato da Kaj Lindstrom.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 29/05/2009 @ 00:26:19, in MTB, linkato 2979 volte)

Vaio dell'Anguilla Qui trovate il file KML del tracciato del Vaio dell'Anguilla. Ad onor del vero il vaio dell'Anguilla si protende fino in alta Lessinia, ma per l'occasione ci limiteremo a percorrere in discesa solo la parte inferiore, che va indicativamente dalla contrada Segai fino al tornante sopra Lughezzano.

Il tratto in discesa nell vaio dell'Anguilla sarà si e no 5 chilometri, mentre l'escursione presenta una considerevole lunghezza (68,37 km), cioè il transito della Valpantena sia in salita che in discesa.

Potete utilizzare benissimo Google Earth per la consultazione del file. Rimando inoltre all'articolo integrale relativo all'escursione.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 28/05/2009 @ 23:35:49, in MTB, linkato 2200 volte)

Vaio dell'Anguilla Torna a gran furore la prima escursione con la E maiuscola del 2009, il giro del Vaio dell'Anguilla. Siamo più o meno fermi a quelle epiche dell'Only the Brave nel corso del 2008, quando tre impavidi - il Pappataso, Matteo e il sottoscritto - percorrevano in lungo ed in largo la Lessinia orientale ed in particolar modo il sentiero E5.

Questa del 1 giugno, sarà invece l'occasione per rivedere finalmente le "solite facce", finalmente in sella alle loro MTB, catapultati dall'ultima uscita in tenuta invernale direttamente nel bel mezzo dell'estate 2009.

Saranno presenti infatti il Conte Savoia, la coppia dei "compagni di merende", cioè il figlio di Aldo ed il Marcante, il Max Samurai Maga, l'Anonimo Turnover. Probabile anche una new entry direttamente da Padova, dopo aver saggiato la Lessinia Legend e la Divinus Bike. Tutti coloro che si aggregheranno saranno i benvenuti: meglio però che ci facciate sapere con congruo anticipo della vostra partecipazione, così ci sapremo regolare.

Tengo a precisare che l'appuntamento è previsto per lunedì 1 giugno alle 8.30 alla rotonda di Montorio, in perfetto stile Pappataso. Il punto di ritrovo è stato concordato in modo da facilitare quanto più possibile i convalescenti dei traumi muscolari e non affaticarli prima della graduale ascesa in Valpantena. Nel caso di maltempo, l'escursione verrà posticipata a martedì 2 giugno, stessa ora.

L'uscita sarà percorsa a ritmi assolutamente umani e abbordabili, onde evitare di compromettere più che mai il duo degli stirati. Questo non vuol dire che di tanto in tanto qualcuno potrà sentirsi libero di tirare, ma non saranno certo i ritmi da Notturna 2008 o da circuito notturno di Novaglie 2009.

Per non deludere nessuno - soprattutto il Conte, più che mai in gamba in questo periodo, dopo il 7'08" sul Piccolo Stelvio - abbiamo invitato un professionista dell'eccellenza della MTB internazionale, cioè il Maga, a cui chiunque potrà sentirsi libero di lanciare il guanto della sfida. Il "Vescovo Moro" per l'occasione distribuirà gadget e rilascerà autografi ai fans.

Le salite di giornata prevedono una Lugo-Praole ed un inedito trasferimento da Lonico-Cerro. Altro pezzo sterrato di indubbio valore paesaggistico sarà la Corbiolo-Chiurli-Casa di Nazareth con cui arriveremo a Boscochiesanuova.

Nella capitale della Lessinia l'Assessore ha già promesso un cabarel de brioches, in pasticceria Valbusa in piazza. Da lì in poi comincerà il divertimento assoluto, quando cominceremo la discesa sulla vecchia Lughezzano-Bosco, ma abbandoneremo presso la contrada Tonghe di Sotto la strada per andare verso la contrada Segai, poco distante dal tratto velocistico del Vaio dell'Anguilla.

Tornati sulla strada per Lughezzano il ritorno verso casa sarà quasi tutto su asfalto, anche se torneremo sullo sterrato del Progno di Valpantena all'altezza di Vendri, tanto per non scordarci il percorso naturale compiuto dalle acque del Vaio dell'Anguilla.

Inutile dire che la giornata sarà interamente dedicata al nostro beniamino, il Pappataso, che è prossimo a sciogliere i legacci dell'oppressore che lo constringono giù dalla bici da più di un mese. Tutto l'incasso della giornata sarà devoluto alla "Fondazione per la Tutela del Pappataci Veronese". Il comitato organizzatore sta già pensando a come fare per avere l'idolo al via per far tuonare i trombini di San Bortolo, ovviamente alla presenza di tutte le massime autorità di Verona e provincia.

Non cambiate canale: dopo la pubblicità il file KML, così vi potete gustare in anteprima il tracciato su Google Earth!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 27/05/2009 @ 08:28:12, in MTB, linkato 1611 volte)

Silvia Rossi alla Divinus BikeBuona la presenza del team domenica in quel di Monteforte d’Alpone per la settima edizione della Divinus Bike, prova valida per la Serenissima Coppa Veneto ZeroWind. Considerando che si trattava di una corsa in MTB vedere ai nastri di partenza ben sei Turnover non poteva che far felici; segnaliamo subito per doverosa cavalleria la presenza in corsa di Rossi Silvia, portacolori femminile della squadra, che chiude la sua prova con il tempo di 2h e 48’in 734° posizione. A lei un doveroso applauso visto la difficoltà della corsa resa ancora più dura del caldo di giornata.

Sono ben cinque invece i concorrenti di sesso maschile che portano a termine il percorso di 43 chilometri con una spumeggiante prova di Andrea Bragantini che mette in fila tutti. Medaglia d’argento dei Turnover per Michele Pezzo, autore tutto sommato di una prova accettabile dopo le grosse difficoltà patite alla Durello. Si vedono anche facce nuove in classifica con nell’ordine i piazzamenti di Ederle Luigi, Giardino Davide, la Rossi Silvia e Gelmini Luigi.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 24/05/2009 @ 14:35:13, in MTB, linkato 3867 volte)

Degno di nota il cambio borraccia del Bosca, effettuato a favore del vincitore assoluto della gara, cioè il nostro amico Federico Birtele, spesso presente in negozio e alle cene Turnover, in qualità di simpatizzante.

Birtele e Boscaini

Trovate qui tutte le foto della Divinus Bike 2009, che ho scattato stamattina in località San Felice, cioè allo scollinamento tra Illasi e Cazzano di Tramigna:

http://picasaweb.google.it/MarcoPpower/DivinusBike2009

Aggiornamenti ulteriori a domani!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 23/05/2009 @ 14:12:27, in MTB, linkato 1188 volte)

Qualche altro scatto della scampagnata odierna, che ha visto il Marcante pedalare per 93 km, mentre il Radu appena oltre la soglia dei 100 km.

Linguacce

Castelvecchio di Verona

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 23/05/2009 @ 13:45:35, in MTB, linkato 1017 volte)

Compagni di merende a Colà Oggi, io ed il Radu, abbiamo davvero colto due piccioni con una fava, cioè abbiamo fatto un giretto in bici senza strapazzarci troppo, evitando il più possibile asperità e lunghe ascese verso la montagna e ci siamo piacevolmente aggregati al buon Miglio, il quale oggi non poteva permettersi di uscire coi suoi soliti amichetti professionisti, tipo Roman, Daniele o Michael, visto che domani gli aspetta l'appuntamento della Divinus Bike, dove , a suo dire, non farà faville, visto che ha dato il meglio di sè circa un mesetto fa con le ottime prestazioni della Gran Fondo Città di Lazise e Gran Fondo Zen Air ed adesso si trova in una condizione momentaneamente interlocutoria.

E' così che io e il figlio di Aldo ci siamo trovati in zona Ponte Florio e ci siamo mossi in direzione Bussolengo, lungo il canale, dove il Miglio ci aspettava per una sgroppatina a velocità non superiori ai 30 km/h.

Grazie all'esperienza locale del Miglio abbiamo variato leggermente le solite direttrici Verona-Lago e siamo arrivati a Bardolino, facendo qualche stradina un po' meno trafficata.

A Bardolino solita tappa al bar gelateria Miralago, dove abbiamo consumato la nostra colazione: per il Miglio un caffettino, per il Radu un cappuccino, invece per il sottoscritto cappuccino e brioche con crema.

Prossimi al cappuccinoPiccola nota di apprezzamento per Massimiliano che non si dimentica mai di trattare la propria Trek Madone 5.2 coi guanti: la pulisce talmente bene e gli dà la lacca, che luccica alla vista, mentre il brillantante mette più che mai in risalto le grigie cromature dei mozzi DuraAce.

Anche il percorso di ritorno verso Verona è degno di nota, perché evitiamo le solite strade, ma passiamo a Calmasino, Colà di Lazise e poi tappa in quel di San Giorgio in Salici, dove entriamo a casa del Miglio e scrutiamo nelle sue credenze i suoi ingredienti segreti per andare così forte. Troverò modo più avanti di svelarvi interessanti dettagli al merito...

Dopo aver riempito nuovamente le borracce in quel di San Giorgio in Salici, la via del ritorno prevede ancora lunghe chiaccherate, passando per gli abitati di Bosco di Sona, Caselle di Sommacampagna e San Massimo, zona Stadio ed infine qualche cartolina-ricordo a Castelvecchio in pieno centro storico.

Congedato il Miglio, ancora qualche km in soupless per il duo dei Marchi e ognuno per la sua strada a Porta Vescovo, quando la pasta è prossima ad esser buttata giù nelle ramine di casa.

Per la gioia di tutti gli amici ciclisti, domani sarò presente per l'ennesima volta sui campi di gara non in qualità di atleta, ma anche una volta come fotografo, quindi ricordatevi a San Felice, cioè lo scollinamento tra Illasi e Cazzano di Tramigna, di sorridere perché il mio obiettivo è là ad attendervi, anche se le temperature e l'afa condizioneranno non poco la gara.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 22/05/2009 @ 07:56:29, in consumatore, linkato 3201 volte)

Cari amici, nella logica di ottimizzazione e massimo risparmio, giovedì scorso ho fatto benzina al distributore Iper Station, fuori dalle Corti Venete di San Martino Buon Albergo.

Tutti gli Agip della zona con tessera Faidatè facevano come prezzo 1,276 Euro al litro per la super senza piombo. All'Iper, dove son arrivando con la macchina praticamente a secco, son riuscito a fare qualcosa come 44,5 litri di benza al prezzo di 1,11 Euro/litro, cioè ho risparmiato la bellezza di 7,50 Euro!

Semplicemente impressionante! Dopo attenta analisi chimica del mio "cognato" Francesco, sembrerebbe essere che la benzina dell'Iper sia identica alla benzina venduta anche presso l'Agip o altri distributori della zona, cioè benzina a 95 ottani. Per cui avanti col massimo risparmio: pratichiamo il vero libero mercato, girando le spalle sia ai "furbetti del quartierino", che ai "furboni delle multinazionali"!

Fino a quando però l'Iper farà questi prezzi? Fino a quando si sarà insediato in zona ed avrà acquisito una massa di clienti non troppo scomoda per tutti gli altri?

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 18/05/2009 @ 08:23:49, in MTB, linkato 1565 volte)

Radu in divisa 2009Editoriale del lunedì tutto dedicato al "compagno di merende", più che mai compagno ideale delle uscite durante questa fase riabilitativa dei danni provocati dai rispettivi stiramenti muscolari.

Succede che entrambi vorremmo fare un percorso lunghetto, senza però farlo a medie elevate, onde evitare di stressare troppo sia i nostri muscoli defessi, che tutto l'apparato scheletrico-muscolare. C'è sempre da tener conto che io posso scegliere se prender su la MTB o la BDC, mentre il figlio di Aldo, ancora per poco, non ha possibilità di scelta e affronta i 100 e passa km previsti con le ruote grasse, gonfiate però per l'occasione a 3,5 atm.

E' così che ci troviamo più o meno tra Montorio e Ponte Florio, pronti per il nostro "giretto" sul lago. Era da metà gennaio che io non arrivavo alle coste benacensi in sella alla bici, ma ieri mi son sentito Cicerone, nell'accompagnare il Radu, che sfoggia la bella divisa Tagliaro 2009, e nel dirgli le impossibili velocità di percorrenza di parecchi tratti, quando mi trovo nel gruppo Turnover.

Dopo aver attraversato la città di Verona e aver superato sul Lungadige Attiraglio alcuni compaesani di Alcenago, ci ritroviamo lungo il più classico dei percorsi per ciclisti che conducono al lago, cioè dalla diga del Chievo arriviamo a Bussolengo lungo la pista ciclabile, mentre da Bussolengo fino a Lazise non ci facciamo mancare affatto la salitella del Flover, dove proviamo l'ebbrezza dei 186 battiti, nonostante 4-5 km/h in meno delle velocità ascensionali tipiche da Turnover.

Buona insomma la risposta dei nostri apparati cardiovascolari che salgono su di giri come un motore di Formula 1, anche se al momento il recupero non è ancora ottimale, oltre ovviamente alla potenza, che dovrebbe far si che tra un mese dovremmo leggere sui rispettivi cardiofrequenzimetri circa 15-20 battiti in meno a parità di carico.

Ristoro per il MarcanteIn riva al lago la sosta prevista è al Bar Gelateria Miralago a Bardolino, classico punto di ristoro per le mie uscite coi GC Grezzana, dove inzuppiamo la brioche alla crema nel cappuccino.

Dopo aver apprezzato anche qualche bella pischella teutonica in riva, è sempre il sottoscritto che fa il percorso di ritorno verso la città scaligera e così il Radu viene battezzato sulla salita del Pigno, dove soffre un po' la zavorra che ha dietro, ma l'invito è reciproco a non tirare troppo, nonostante le carte dicano che siamo fisiologicamente guariti.

Da Albarè di Costermano, solito tragitto per Coletto e Porton, San Pieretto, Sega di Cavaion, Ponton. A seguire Santa Lucia, Arcé, Pescantina, Settimo, Mirandola e Parona. Piccola nota di orgoglio per il Radu, quando nel tratto pianeggiante tra San Pieretto e Sega di Cavaion, veniamo superati da un paio di ciclisti in sella alle loro MTB, che indossano con scarpe da ginnastica. L'omone della Pieve non ci vede più e sentenzia che simili umiliazioni non possono essere perpetrate a dei professionisti ed è così che arriviamo in scioltezza al canale ai 45 km/h e ci buttiamo già verso Sega ai 60 km/h, ripristinando le gerarchie sociali tra i ciclisti della domenica e quelli agonisti.

Affrontiamo nuovamente il Lungadige Attiraglio, dove viene assimilata una barretta alle nocciole dentro l'enorme stomaco di Big Mark, e decidiamo di attraversare il centro storico di Verona, proprio a Castelvecchio, praticamente in passerella come i big ad una crono, anche se la verità è quella di farsi sempre l'occhio, col chiaro tentativo di stimolare un po' di testosterone per gli ultimi quindici chilometri che ci separano dalla doccia.

Ci congediamo a Porta Vescovo e poi via in solitaria ognuno verso casa sua. Questi probabilmente i chilometri più difficoltosi, soprattutto per il Radu che soffre le classiche raffiche di vento contro tra Borgo Venezia e Colognola ai Colli, di cui il Pappataso parla spesso nelle sue ciclocronache.

Alla fine della tappa son 98 km per il sottoscritto e 104 per il "compagno di merende". Non vi stiamo a dire le medie chilometriche: saranno argomento di discussione tra pressapoco un mese, in vista della preparazione per la Dolomiti Superbike. Intanto accontentiamoci alla grande di aver concluso questo bel percorso ciclabile, senza alcun patema muscolare. A distanza di ventiquattr'ore le gambe non son neanche tanto strache, quindi "Avanti tutta", siamo pronti per distruggercele nuovamente!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (2)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 16/05/2009 @ 08:22:28, in MTB, linkato 5915 volte)

Anatomia della gamba Dopo la poco piacevole evoluzione del mio stiramento muscolare nelle ultime due settimane, ieri sera sono andato a fare l'ennesima ecografia dallo specialista e così si è messo il naso "elettronico" nel mio muscolo soleo.

Distretto esaminato: gamba sinistra, loggia posteriore in data 15/05/2009

REFERTO

Al controllo odierno confrontato con precedente esame del 30/03/2009, si osserva pressoché totale risoluzione della lesione distrattiva descritta a carico del terzo prossimale del m.soleo, con comparsa di zona iperecogena di forma irregolare di verosimile genesi cicatriziale.

CONCLUSIONI DIAGNOSTICHE

Il quadro descritto è compatibile con esiti cicatriziali di pregressa lesione muscolare.

Tutto questo cosa vuol dire? Che son in sostanza guarito, ma c'ho i tipici postumi di uno stiramento muscolare, cioé il muscolo continua a tirare ancora per un bel po', ho il "gnocco" dentro la gamba, che si squaglierà solo alla distanza e che la cicatrice può essere che comprima uno dei nervi periferici o meno probabilmente un'arteria in zona, per cui si continua con la terapia riabilitativa e con massaggi di scollamento.

Questo comunque vuol dire che riprenderò sulla mia strada del recupero e dei giretti in bici, senza timori particolari. E vuol dire anche che la mia partecipazione alla Dolomiti Superbike, unico obiettivo agonistico stagionale, non è compromessa, anche se mi limiterò al percorso da 60 km assieme al "compagno di merende" e al Bazzo.

Intanto guardatevi qualcosina su Wikipedia:

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 


Ci sono  persone collegate

Tagcloud

Gare 2017
GARE 2017?
26/03: GF Tre Valli
30/04: GF del Durello
21/05: Passo Buole Extreme
28/05: Soave Bike
25/06: Lessinia Legend
Gare 2016
GARE 2016
26/06: 6H Valpolicella Fatta
27/08: GF d'Autunno Fatta
08/11: XCRunning Grezzana Fatta
Tickerkm
KM STORICI

Km fatti

Palmares
BREVETTI E CIRCUITI

2014: Salzkammergut Survivor
2012: Prestigio MTB
2011: Prestigio MTB
2010: Prestigio MTB, Fizik Veneto
2008: Garda Challenge

< dicembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         

Cerca per parola chiave
 

Titolo
famiglia (4)
fotografia (1)
gastronomia (1)
MTB (14)
rally (2)
viaggi (12)

Le fotografie pi cliccate

Titolo
Quale circuito suggerisci al Marcante per il 2013?

 Lessinia Tour
 Prestigio MTB
 Nobili MTB
 Challenge Giordana
 Gare all'estero
 Stare a casa

Titolo

View Marco Tenuti's profile on LinkedIn

Listening
Kid Rock - Rock n Roll Jesus

Ghosts - The world is outside

Hellogoodbye - Zombies! Aliens! Vampires! Dinosaurs!

Reading
Fabio Volo - E' una vita che ti aspetto
Michael Guillen - Le 5 equazioni che hanno cambiato il mondo
Sophie Kinsella - I love shopping a New York

Watching
Mia moglie consiglia Le sorelle McLeod



Titolo
.NET Framework (4)
Abarth (13)
Alcenago (4)
auto (16)
consumatore (57)
cucina (18)
cultura (15)
dizionario (2)
famiglia (40)
finanza (4)
Grezzana (6)
hitech (17)
humour (8)
idee (1)
informatica (66)
iPhone (46)
mobile computing (10)
MTB (1198)
musica (4)
natura (23)
OS X (3)
PS3 (7)
rally (63)
salute (4)
social (4)
telefonia (3)
Verona (12)
viaggi (26)
video (7)
Visual Basic 6 (5)
web (49)
Windows (31)

Catalogati per mese:
Dicembre 2019
Novembre 2019
Ottobre 2019
Settembre 2019
Agosto 2019
Luglio 2019
Giugno 2019
Maggio 2019
Aprile 2019
Marzo 2019
Febbraio 2019
Gennaio 2019
Dicembre 2018
Novembre 2018
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005

Gli interventi pi cliccati

Ultimi commenti:
Timmy
10/12/2019 @ 09:41:59
Di Kim
Cinta Terakhirku MP3
10/12/2019 @ 01:54:18
Di Nannette
Garage Door Repairma...
09/12/2019 @ 06:59:44
Di Kendrick
jumpoline family fun...
06/12/2019 @ 22:10:27
Di Lisa
fun things to do tha...
02/12/2019 @ 22:37:08
Di Lilian
/blog/articolo.asp
23/11/2019 @ 12:44:30
Di Emilio
_____ _____ 2016
17/11/2019 @ 07:00:54
Di Anton
california fun place...
20/08/2019 @ 03:24:40
Di Lonna


12/12/2019 @ 05:02:55
script eseguito in 312 ms