Immagine
 Davide si cimenta provetto fotografo in Kenia... di Marco Tenuti
 
"
Una notturna alla settimana caccia il criceto dalla sua tana.

Marcante
"
 



Miei sponsor
Gli sponsor che pago io

Social Network



Se vuoi contattarmi via e-mail:

t e n u t i @ l i b e r o . i t
Wikio - Top dei blog
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
á
á
Di Marco Tenuti (del 26/09/2012 @ 17:12:02, in Windows, linkato 2388 volte)

Trovata anche questa soluzione: andare sul BIOS e disabilitare l'opzione AHCI e RAID dei controller SATA in favore di IDE, un'impostazione di compatibilità, che però consente di far andare avanti un sistema.

http://www.asknetinfo.com/resolved-blue-screen-error-stop-0x0000007b-0xf78d2524-0xc0000034-0x00000000-0x00000000.html

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 26/09/2012 @ 16:13:57, in informatica, linkato 2667 volte)

Try using a cotton swab to fix the power calibration error with your CD-DVD unit

It's quite a common issue with notebooks: you can't burn any CD-R or DVD-R, after a while you bought it.

The problem occurs with several error messages using burning software applications. First of all Roxio says:

Sense: 03 ASC: 73 ASCQ: 03 (Command 2A)

You can't understand what hell it means, but using another software, ImgBurn, I had a chance to read something less criptic:

Failed so send Cue Sheet
Reason: Power Calibration Area Error

The burning software is unable to determine the Optimum Power Calibration rate (a small pre-burn test to determine optimal laser power for writing), resulting a disk burn failure.

On the web there is plenty of suggestions how to fix it. The first tip is updating the burning software with the latest patch.

Another tip is trying to change CD or DVD support brand, due to the low quality of anonymous media supports.

Another dramatic tip is trying to lower the burning speed abandoning the maximum possible.

Megaleecher suggests to disable the "IMAPI CD-Burning COM service" available in the services of the Administrative Tools in Windows.

I didn't find anybody on the net that tells my tip:

take a cotton swab for ears and try to remover the thin dust strate that could cover the laser optics of your CD-DVD-BD unit.

My suggestion works greatly: the cotton swab got lightly gray of dust, which was enough to inhibit any calibration operation, although it wasn't an issue for media reading.

Try using a cotton swab to fix the power calibration error with your CD-DVD unit

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 26/09/2012 @ 15:49:41, in informatica, linkato 5762 volte)

Usare un cotton fioc per fissare il problema della calibrazione di un'unità CD-DVD

E' da anni che sono alle prese con più di un computer portatile col problema di non essere capace di masterizzare un CD-R o un DVD-R.

Il problema si manifesta con diversi messaggi di errore usando i vari software. Roxio, per esempio, dice:

Sense: 03 ASC: 73 ASCQ: 03 (Command 2A)

Non si sa cosa voglia dire, ma, usando un altro software come ImgBurn, sono pervenuto a qualcosa di meno criptico:

Failed so send Cue Sheet
Reason: Power Calibration Area Error

Sostanzialmente il software di masterizzazione non è in grado di determinare la velocità di calibrazione di potenza ottimale, cioè una sorta di piccola prova di premasterizzazione per impostare la potenza del laser giusta per scrivere, col risultato che salta la masterizzazione del disco.

Sulla rete ci sono tanti consigli su come fare. Il primo di tutti è quello di aggiornarsi il software di masterizzazione, cercando di recuperare l'ultima versione disponibile.

Un altro consiglio è quello di provare a cambiare marca dei CD o dei DVD, a causa della bassa qualità dei supporti "anonimi".

Uno abbastanza ovvio è quello di provare a masterizzare con velocità più basse di quella massima.

Si suggerisce anche di provare a disabilitare il servizio "IMAPI CD-Burning COM service" che si può trovarsi tra i Servizi tra gli Strumenti di Amministrazione di Windows.

Nessuno però suggerisce quello che ho provato io, cioè:

prendere un cotton fioc e provare a rimuovere il sottilissimo alone che potrebbe coprire leggermente l'ottica del laser dell'unità CD-DVD-BD.

Io ho provato ed la tecnica è funzionata: il cotton fioc si è sporcato leggermente di polvere, che era sufficiente per impedire qualsiasi operazione di calibrazione, anche se non causava alcun problema in lettura dei media.

Usare un cotton fioc per fissare il problema della calibrazione di un'unità CD-DVD

Articolo (p)Link Commenti Commenti (8)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 26/09/2012 @ 14:12:24, in MTB, linkato 3352 volte)

Il colore scuro sulle bici da strada fa sempre molto figo. Se poi la sostanza è notevole come in questo caso - telaio Foil, gruppo Campagnolo Superrecord e coppia ruote Lightweight Standard - il risultato è eccellente.

Scott Foil RC spectacular

L'avevo trovata tempo fa su un forum, probabilmente il forum di Roadbikereview.com o su Facebook.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 26/09/2012 @ 11:13:50, in informatica, linkato 1566 volte)

Non c'è scritto da nessuna parte nel BIOS di un PC di marca HP (Hewlett Packard) o comunque durante la fase del bootstrap, ma se premete F9, potete andare in un'applicazione preposta dal costruttore per testare la CPU, la RAM e lo stato dei dischi rigidi collegati all'hardware.

Firmware per testare l'hardware HP

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 21/09/2012 @ 10:39:47, in iPhone, linkato 1017 volte)

This photo is for all those who complain about the fact that Apple changed after ten years, since the debut of the first iPod, the mobile devices connector: Apple abandoned the oldie Dock for the smaller and reversible Lightning connector.

On the left you may see all the Samsung connectors used in the last ten years on phones, tablets, smartphones and other similar devices.

Two Apple connectors and 18 Samsung connectors

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 21/09/2012 @ 10:27:07, in iPhone, linkato 788 volte)

Questa foto è dedicata a tutti quelli che si lamentano del fatto che Apple ha cambiato dopo circa 10 anni, cioè dall'introduzione del primo iPod, il cambio del connettore, cioè l'abbandono del vecchio caro Dock in favore del più piccolo e reversibile Lightning.

Quelli a sinistra sono i connettori Samsung usati negli ultimi 10 anni sui vari telefoni, smartphone e dispositivi vari.

Due connettori Apple e 18 connettori Samsung

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 19/09/2012 @ 20:25:18, in humour, linkato 1364 volte)

Il Pulcino Pio si è allenato duramente per tutta l'estate ed ora non ci sta ad essere spiaccicato dal trattore.

Forza pulcino!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 19/09/2012 @ 19:08:52, in Abarth, linkato 931 volte)

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 19/09/2012 @ 08:40:58, in MTB, linkato 1689 volte)

Era un'idea di mezza estate che mi era venuta in mente giusto il giorno dopo l'Alta Valtellina, cioè dopo aver portato a termine il Prestigio MTB 2012. Mi ero detto: "Perché non provare a portare a casa The Masters of Lessinia, cioè il garone su strada tanto apprezzato e temuto dai ciclisti veronesi"?

Così è nato lo stimolo ancora più di un mese fa: fare una gara su strada, l'Avesani, dopo tante gare in mountain bike in giro per l'Italia.

La Avesani non è certo una novità sia per me, ma anche per tanti miei lettori ed amici. L'avevo già corsa ancora nel 2009 in compagnia del Radu e del Pasetto in versione verde, cioè quella da 150 chilometri ed era stata già una bella esperienza in gruppo.

Solo che l'Avesani non è "quella", nè tantomeno il percorso giallo con la sola salita della Peri-Fosse. La vera Avesani, a mio modo di vedere, è quella che comprende tutto l'arco montano della provincia di Verona, dal Monte Baldo fino a San Giorgio, è quella rossa, quella da 180 chilometri. E mi ritornano ancora in mente le gesta del Papataso nel 2008, quando la portò a casa e noi, io, il Radu ed il Giando, eravamo là a tifare e a sostenerlo.

Così l'iscrizione 2012 è scattata col sovrapprezzo dell'ultim'ora, ma praticamente certi delle condizioni meteo favorevoli, cioè giusto venerdì, due giorni prima della gara, perché si sa che storicamente l'Avesani è spesso flagellata dal brutto tempo ed andare sul Baldo con la neve non lo auguro a nessuno, nè tantomeno a me stesso.

Poi succede che al via siamo schierati sul percorso rosso (180 km) in ben cinque atleti con la divisa del QUINDICESIMO Turnover ed uno solo se ne va al bivio di Zuane, com'è logico che sia, mentre in quattro rimaniamo compatti ben oltre Ferrara di Monte Baldo.

Il primo a "saltare" è Mauro Roncari che paga un po' dazio per un ritmo leggermente alto per il suo modesto allenamento nell'ultimo mese, così decide di salire col suo proprio passo e sapremo di lui solo dopo l'arrivo.

Da Novezza in poi siamo in tre a darci man forte, cioè oltre allo scrivente, un sorprendente Alessandro Lenti - che sulla carta davamo decisamente più "lento" - ed un intrepido Franceschino Signorini, più che mai insano a buttarsi a capofitto in un'impresa del genere, dopo quasi un mese senza "guardare" la bici da strada. Ah, tutto questo sotto l'ala protettrice del nostro sherpa della Lessinia, al secolo Paolo Orlandi, che non si tira indietro di un metro quando c'è da pedalare in compagnia, magari mettendosi al servizio ed a fianco di chi ha un pettorale sulla schiena ed un numero sul manubrio, neanche fosse una motostaffetta.

Così tra una ciacola e l'altra ci ritroviamo in cima al GPM del Monte Baldo senza accorgercene e dopo il rilevamento cronometrico, si fa il pieno al ristoro in quota, pronti per tuffarsi nell'Adige dopo Pra' Alpesina.

Paolo si mette davanti a fare traiettorie, dietro lo seguiamo per quanto possibile, solo che sul più bello, Alessandro fora. Ci fermiamo, chiediamo allo sfortunato il da farsi e la risposta è dimessa: "E' meglio che voi andiate". Presto detto e giù di nuovo a pennellare traiettorie fino giù ad Avio, sperando che non vengano su macchine...

In fondo alla lunghissima discesa da bravo "capitano" di sventura riprendo il comando delle operazioni: metto davanti l'Orlando e dietro ci accodiamo io e Franceschino, oltre a qualche altro ciucciaruote, compreso il drago americano Clifford Clermont in sella ad una Trek 29er, il tempo di alimentarsi un po', poi chiamo una dignitosa velocità di crociera e prenoto la prossima fermata a Brentino Belluno, giusto sotto la Peri-Fosse.

Qui il Franceschino mi scatta come un felino al tappeto di Peri, mentre io piglio una crostatina al ristoro e regolo un ritmo congruo per scalare l'integerrima salita in un 48' netti. Solo che Franceschino entra in crisi mistica già prima del primo tornante ed a poco serve lo sprono del fratello e della morosa. Quando poi rientra con grandissima sorpresa anche Alessandro, Franceschino accusa ancora più la debacle e da lì in poi per lui è notte fonda.

Lungo la salita succede un po' di tutto: chiacchere del più e del meno col Pasetto, col Flavio Brunelli, l'Orlando che continua a fare spola tra me ed Alessandro e nelle retrovie Franceschino, il superamento la moto del brother Signorini e la Federica, la sverniciata del Radu che si presenta al quarto tornante come un missile sparato per salire in 35' e poi una tirata di remi in barca in prossimità del 10┬░ tornante, chiudendo in un poco onorevole 52'50", nonostante le buone intenzioni iniziali, naufragate per la necessità di passare al piano "Save the Guy".

Al ristoro di Fosse la Federica annuncia che Franceschino è indietro si e no di 2-3 minuti, per cui non ci rimane che ricaricare le borracce, andare di croissant e crostatine, rimettere lo smanicato, pronti a trainare il nostro giovine intrepido verso Passo Provalo ed il resto della Lessinia.

Niente da fare, Franceschino non arriva più: prendiamo una decisione in cinque e, sconfortati, pugnaliamo "a distanza" Franceschino, come si fa con un cavallo zoppo stramazzato a terra. Io ed Alessandro molliamo i freni e ci pieghiamo bassi quanto più possibile, convinti che si può arrivare in cima a Ronconi e Passo Provalo sfruttando la velocità accumulata alle Barozze.

Da Passo Provalo in poi cominciamo a menare come fabbri, più che mai convinti che le parole del Bosca siano oro colato - "L'Avesani rossa comincia solo alle Fosse" - e ci mettiamo a recuperare tutte quelle posizioni perse nella nostra lunga sosta al ristoro all'Ombra delle Fosse. La salita verso Erbezzo è praticamente spianata: io ed Alessandro treniamo e ci scambiamo a ritmi più o meno regolari, mentre chi è superato non rinviene alla nostra ruota.

E' la volta di scendere nel Vaio dei Folignani e poi su di nuovo verso le Scandole. Sul più bello che le gambe ci ricordano di non fare troppo i ganassa per le posizioni già recuperate, eccoti un'altra spiacevole sorpresa: Alessandro fora l'anteriore, dopo aver forato la posteriore nella discesa di due ore prima. Non rimane che fermarsi e riparare e tutto il nostro buon lavoro di risalire una buona decina di posizioni se ne va a quel paese in un attimo.

Dopo qualche attimo di titubanza sul gonfiaggio e sulla pressione insufficiente, riprendiamo la nostra corsa verso Boscochiesanuova e subito svolta in direzione Maregge e Passo Branchetto. Qui ho un personale momento di scoramento, così invito Lenti a fermarsi, così ne approfitto per far una pissada e un bel ciucciotto Kyboom al gusto miele, una delle ultime cartucce che tenevo in tasca per le battute finali.

Solo che da lontano sentiamo un pazzo sbraitare ad alta voce: è Franceschino resuscitato il terzo giorno dai morti. Torna in gara con una determinazione talmente forte che a momenti non riusciamo a crederci, tanto che ci pentiamo subito delle pugnalate infertegli ancora a Fosse e, dopo la concitazione iniziale, decidiamo che da lì in poi non rimane altro che conquistare Verona compatti e serrati. I ristori di Grietz e Passo Branchetto sono pertanto una manna dal cielo per riempire nuovamente i nostri serbatoi e riprendiamo il nostro avvicinamento a Verona apprezzando sempre più i cartelli del chilometraggio via via decrescente.

Dopo aver sofferto qualcosina sulle ultime pendenze verso quota 1600 metri, sono sempre io a mettermi davanti e comincio a pennellare il pennellabile da San Giorgio al Parparo, da Velo Veronese a Roverè Veronese. Poi invito i miei soci a tornare a far girare le gambe per la temutissima "inciodada de gambe" dal Ponte della Pissarota fin su a Cerro Veronese. Niente di tutto questo per fortuna, si prende al volo un bicchiere di sali a Cerro e anche una bananetta dovrebbe essere sufficiente fino all'arrivo.

A partire da Cerro Veronese, già da più di un paio di ore orfano dello sherpa Orlando, che roteava nei gorghi del dio Bacco e le gozzoviglie della Lara in quel di Crosa di Schioppo, insisto nel riprendere il comando delle operazioni e a fare velocità su tutti i possibili rettifili e pianori fino a Verona - cercando di contenere il tempo finale per quanto possibile - col buon Alessandro che contribuiva spesso e volentieri alla causa, sempre più stimolato dai cartelli con scritto "20", "10", "5", mentre al seguito un provato Franceschino già gongolava alla sola idea di raccontare l'impresa a chi non avrebbe scommesso un centesimo su di sè.

Finiamo così la nostra esperienza della Gran Fondo Avesani 2012, percorso rosso, col tempo di 7h24'52", nonostante le disavventure occorse dalle 8 del mattino. Un giro del genere ti ubriaca di gioia e di adrenalina che avremmo potuto stare in sella ancora un altro paio di ore, ma quando guardo alle nostre montagne scalate e spianate, posso e possiamo, anzi dobbiamo ritenerci più che mai appagati e sazi.

Lenti, Signorini e Tenuti all'arrivo dell'Avesani 2012

Articolo (p)Link Commenti Commenti (3)  Storico Storico  Stampa Stampa
 


Ci sono  persone collegate

Tagcloud

Gare 2017
GARE 2017?
26/03: GF Tre Valli
30/04: GF del Durello
21/05: Passo Buole Extreme
28/05: Soave Bike
25/06: Lessinia Legend
Gare 2016
GARE 2016
26/06: 6H Valpolicella Fatta
27/08: GF d'Autunno Fatta
08/11: XCRunning Grezzana Fatta
Tickerkm
KM STORICI

Km fatti

Palmares
BREVETTI E CIRCUITI

2014: Salzkammergut Survivor
2012: Prestigio MTB
2011: Prestigio MTB
2010: Prestigio MTB, Fizik Veneto
2008: Garda Challenge

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
famiglia (4)
fotografia (1)
gastronomia (1)
MTB (14)
rally (2)
viaggi (12)

Le fotografie pi¨ cliccate

Titolo
Quale circuito suggerisci al Marcante per il 2013?

 Lessinia Tour
 Prestigio MTB
 Nobili MTB
 Challenge Giordana
 Gare all'estero
 Stare a casa

Titolo

View Marco Tenuti's profile on LinkedIn

Listening
Kid Rock - Rock n Roll Jesus

Ghosts - The world is outside

Hellogoodbye - Zombies! Aliens! Vampires! Dinosaurs!

Reading
Fabio Volo - E' una vita che ti aspetto
Michael Guillen - Le 5 equazioni che hanno cambiato il mondo
Sophie Kinsella - I love shopping a New York

Watching
Mia moglie consiglia Le sorelle McLeod



Titolo
.NET Framework (4)
Abarth (13)
Alcenago (4)
auto (16)
consumatore (57)
cucina (18)
cultura (15)
dizionario (2)
famiglia (40)
finanza (4)
Grezzana (6)
hitech (17)
humour (8)
idee (1)
informatica (66)
iPhone (46)
mobile computing (10)
MTB (1198)
musica (4)
natura (23)
OS X (3)
PS3 (7)
rally (63)
salute (4)
social (4)
telefonia (3)
Verona (12)
viaggi (26)
video (7)
Visual Basic 6 (5)
web (49)
Windows (31)

Catalogati per mese:
Ottobre 2019
Settembre 2019
Agosto 2019
Luglio 2019
Giugno 2019
Maggio 2019
Aprile 2019
Marzo 2019
Febbraio 2019
Gennaio 2019
Dicembre 2018
Novembre 2018
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004

Gli interventi pi¨ cliccati

Ultimi commenti:
california fun place...
20/08/2019 @ 03:24:40
Di Lonna
https://www.curcuma....
13/08/2019 @ 00:53:47
Di Vernon
Milan
12/08/2019 @ 05:37:18
Di Enriqueta
syracuse fun center
08/08/2019 @ 18:02:07
Di Estelle
fun jobs near me
08/08/2019 @ 10:41:49
Di Dann
https://www.yourluxu...
08/08/2019 @ 08:43:27
Di Chang
Teri
06/08/2019 @ 15:05:29
Di Hyman
https://hoteladvisor...
06/08/2019 @ 15:03:20
Di Jeannette


18/10/2019 @ 10:23:28
script eseguito in 125 ms