Immagine
 Dopo Prato Piazza è la volta di buttarsi verso Carbonin (Dolomiti Superbike 2012)... di Marco Tenuti
 
"
In effetti, è un vero miracolo che i moderni sistemi pedagogici non siano ancora giunti a soffocare la sacrosanta curiosità umana; perché essa è una piccola, delicata pianticella...che ha soprattutto bisogno di libertà; senza questa, va sicuramente verso la rovina e la più completa distruzione.

Albert Einstein
"
 



Miei sponsor
Gli sponsor che pago io

Social Network



Se vuoi contattarmi via e-mail:

t e n u t i @ l i b e r o . i t
Wikio - Top dei blog
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Marco Tenuti (del 31/12/2009 @ 10:21:50, in MTB, linkato 1611 volte)

Non scrivo niente di nuovo se segnalo a tutti voi della scelta di SRAM di proporre il gruppo SRAM XX a 2x10 velocità come massima espressione della trasmissione secondo la casa americana.

10 son le velocità disponibili sul pacco pignoni, mentre 2 lo sono sulla guarnitura. Esattamente le stesse possibilità che si hanno con un gruppo stradale, come SRAM Force o SRAM Red.

La scelta del pacco pignoni attualmente ricade tra il pacco 11-32 e il pacco 11-36, quest'ultima abbastanza impressionante a vederla dal vivo, perché un disco del genere non lo avevamo mai visto prima d'ora.

D'altra parte se qualcuno vorrà abbracciare questa moda e non avrà "abbastanza gamba", non avrà molta scelta che mettere l'11-36.

La cosa che però mi ha fatto sobbalzare dalla sedia più di tutte è stata quella di vedere il prezzo del singolo pacco pignoni:

Sarà anche una grossa novità 'sto SRAM XX, ma bisogna fare un mutuo per poterselo permettere!

Pacco SRAM XX

Per tutti coloro come il sottoscritto che invece si sono dotati del gruppo Shimano XTR, metto in evidenza un tuner giapponese che lavora proprio sull'XTR, trattasi cioè di Yumeja. Su Chainreactioncycles.com ho "beccato" la coppia di pignoni 17-20 sempre in titanio, grattando via 15 grammi e aumentando anche la resistenza al consumo, il tutto alla modica cifra di 107.01 Euro...

Pignoni 17-20 di Yumeja

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 31/12/2009 @ 16:50:25, in MTB, linkato 1361 volte)

Valpantena Overland 2008 Il direttivo del Pappataso Fans Club ha già deciso un posto ed un orario di ritrovo per Valpantena Overland 2:

sabato 2 gennaio ore 9.30
presso il Bar Piocio a Marzana

Il treno dei colognolesi dovrebbe partire al solito ritrovo dal Bareta verso le 8.30 senza problemi particolari. Chi invece arriva da Ponte Catena, può trovarsi alle 9.00 e non dovrebbe avere grossissimi problemi ad arrivare a Marzana per le 9.30. In ogni caso fateci sapere se intendete partecipare postando sul mio blog o sul blog del Pezzo.

Il giro non è ancora stato precisamente definito, ma potrebbe essere molto simile a quello dell'anno scorso, cioè con ascesa nei dintorni di Alcenago:

  • Marzana
  • Stallavena
  • Chiesa di Alcenago
  • Coda di Alcenago via Costeole o Casette
  • Sengie di Alcenago
  • Giare
  • Ponte di Veja (con sosta di 20')
  • Vaio della Marciora
  • rientro verso la Valpantena

Questo giro dovrebbe essere approssimativamente sui 38-40 km, quindi si prevede il rientro a Marzana verso le 12.30-12.45.

Non è esclusa una via alternativa che stiamo discutendo col Paolo GPS, cioè quella di scendere/salire a nord del Ponte di Veja lungo la carrareccia che collega Ponte di Veja alla strada asfaltata Barozze-Bellori.

Ricordo a tutti che il meteo prevede cielo coperto, solo che le precipitazioni in mattinata dovrebbero essere scongiurate. Consiglio infine a tutti a mettere in tasca 5 Euro, perché faremo tappa obbligatoria alla trattoria a Ponte di Veja per un panino con salame nostrano.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 31/12/2009 @ 18:09:09, in PS3, linkato 1551 volte)

Santa Lucia ha portato a casa nostra ad Enrico la Sony Playstation 3, per cui un problema che prima o poi affronteremo sarà quello di sostituire il disco rigido, mettendone uno di più capiente rispetto a quello incluso da 120 GB.

Le limitazioni per il disco rigido sono le seguenti:

  • disco S-ATA da 2.5", cioè per portatili
  • disco da 5400 rpm per la massima compatibilità con la PS3

Attualmente in commercio ci sono già disponibili dischi da 250, 320, 400, 500 e 750 GB. Intanto aspettiamo e quando sarà ora opteremo per la taglia probabilmente più grande, cioè 750 GB o addirittura da 1 TB, se sarà disponibile tra alcuni mesi.

Qui sotto il disco di come fare l'upgrade e il relativo backup dei dati.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 01/01/2010 @ 13:55:36, in MTB, linkato 1394 volte)

Traccia della GF Pandoro 2009 A grande richiesta ecco la traccia GPX della seconda edizione della Gran Fondo del Pandoro.

Tracciato dal buon Paolo Orlandi, di cui ieri mi son sentito in dovere di scrivere un tributo per l'apporto dato per tutto il 2009, il percorso è stato registrato col suo Garmin Forerunner, praticamente sempre in funzione sulla leva della sua RockRider.

Il percorso parte da Stallavena e sale subito in direzione Basalovo, deviando poco prima verso Balzare e Corte Scìopeti e scendendo rapidamente su uno sterrato abbastanza infangato verso contrada Torre, con tanto di attraverso del guado del vaio del Strozzinar.

Da contrada Torre si raggiunge contrada Mulini su asfalto e da Mulini ci si muove dentro il vaio Bosemai, affrontando anzitutto un pezzo erboso molto suggestivo e poi alcune rampe molto ripide poco sotto contrada Chiesa in corrispondenza della palestra rocciosa di mototrial. Da questa si risale per un altro pezzo abbastanza tecnico nel campo Costa, dove si riprende l'asfalto procedendo verso curva delle Oliare e contrada Vigo.

All'incrocio su asfalto con la strada provinciale, si svolta a sinistra fino alla curva del Gioacca, perdendo circa 30 metri di dislivello e risalendo verso Salvalaio su un pezzo cementato per pochi metri. Appena finito il tratto di cemento, si svolta a destra sulla carrareccia più ripida, dove segue all'incirca un chilometro di percorso abbastanza ripido ed altrettanto tecnico, che termina a circa 600 metri dalla sella di Sette Fonghi.

A soli 100 metri da Sette Fonghi si prende la strada senza uscita verso Monte Comun. Una piccola variante a destra una volta arrivati sull'altopiano, passando a fianco delle prime abitazioni e poi si punta verso il monumento ai caduti proprio in prossimità del punto più alto in assoluto di Monte Comun.

Da qui si prende la discesa sul sentiero E5 e si tiene la sinistra al primo bivio e si lascia sulla destra Casa Noa. Si scende ulteriormente in picchiata una carrareccia intervallata da grosse canalette. Appena si incrocia l'asfalto si svolta a destra e si scende fino a Chieve, dove si imbocca la strada comunale verso contrada Saline e si valica a Passo Fiamene.

Dal capitello si scende direttamente a Sengie, passando dentro il maneggio Brunelli e poco sopra la contrada si svolta a destra su asfalto fino a Coda perdendo leggermente quota. Lasciata la contrada, si svolta a sinistra verso Lago e dopo 200 metri si imbocca la carrareccia di Costeole, dove si scende molto rapidamente al capitello di San Giuseppe e arrivando quasi a sfiorare la prima parte del percorso.

Da qui si raggiungerà la contrada Chiesa di Alcenago su asfalto e si scende verso Stallavena lungo la carrareccia comunale che inizia proprio sul sagrato. Il ritorno a Stallavena è fatto sull'asfalto.

Qui potete trovare il file KML compresso in un file ZIP (19 KB), che potete aprire comodamente con Google Earth o altri software di navigazione o consultazione di tracce GPS.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 01/01/2010 @ 14:28:58, in MTB, linkato 1304 volte)

Traccia della GF Pandoro 2009Ce lo eravamo promessi tra di noi e infine ci siamo fatti un'escursione di lusso, battezzata per l'occasione "Chi pedala il primo dell'anno, pedala tutto l'anno". Andata già in scena al 1 gennaio del 2009, su una coltre di neve freschissima caduta nella notte, con discesa del Piccolo Stelvio su uno strato di 10 cm, quest'anno invece in bassa Valpantena c'era solo tanta nebbia ad aspettarci, ma non ci siamo persi d'animo.

Eravamo in sei presenti: il Conte Savoia, Paolo GPS, Diego Bertani, Federico e Alessandro di Verona Bike ed ovviamente il sottoscritto.

In attesa che il Conte Savoia scriva lui stesso un report completo della fantastica uscita di stamattina, vi anticipo da subito la traccia GPS, così come me l'ha mandata il buon Paolo, che si è già messo al lavoro come tracciatore GPS.

L'uscita fatta ci ha fatto scoprire un sacco di carrarecce e sentieri che io ed il Conte non conoscevamo proprio, sempre in Valpantena, il tutto nel triangolo tra Grezzana, Rosaro e Azzago.

Questa la traccia in formato KML compressa in formato ZIP, visionabile con Google Earth. Un percorso di soli 15 km, ma di indubbia bellezza e praticamente tutto su sterrato.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 01/01/2010 @ 22:27:24, in MTB, linkato 1075 volte)

Chi pedala il primo dell'anno... 2010 Ecco la cronaca del "Chi pedala il primo dell'anno, pedala tutto l'anno" da parte del Conte Savoia.

Bene, finalmente sono davanti al pc, dopo il tradizionale pranzo dai miei suoceri e dopo aver scollinato in compagnia di Dylan per smaltire quanto mangiato. Ma torniamo al clou della giornata, ovvero la prma uscita obbligatoria per salutare il nuovo anno. Sveglia alle 7,30 per sbirciare dalla finestra come la buttava a livello meteo e, visto che c'era solo della nebbia, primo giro di sms con il Marcante, il Diego e il Federico... ovviamente tutti concordi nell'uscire anche se il cielo si presentava pronto a scaricare ancora acqua sulla terra ormai stanca e impregnata delle piogge dei giorni scorsi.

Appuntamento alle 9 nella piazza secondaria della Contea, cioè quella dell'ospedale di Marzana. Io ero così carico, dopo l'uscita pomeridiana di ieri quale commiato del vecchio anno, che sono uscito anzitempo e mi sono fatto un pò di strade interne tra Quinto e Marzana.

Al ritrovo ci siamo trovati io, Marco, Diego e Federico, mentre Paolo smessaggiava chiedendo tempo e proponendo di andargli incontro a Grezzana. Nel frattempo Federico ha contattato il suo amico Alessandro, abitante anch'egli in Contea, dicendogli di anticipare la sua programmata uscita per smaltire il cenone e di unirsi a noi. Tutto questo ha fatto slittare di un pò la partenza del nostro giro, ma, a parte l'umidità, questo ritardo non ci ha agitato più di tanto. Dopo esserci raggruppati a Grezzana, ci siamo affidati completamente a Paolo GPS e siamo partiti per il primo giro del 2010 che si sarebbe poi dimostrato ottimo e con un bel pò di inediti da riproporre agli assenti.

Da Grezzana ci siamo trasferiti verso la salita Cervellin ed al primo tornante abbiamo tirato dritto affrontando un bel tratto tosto sterrato che ci ha fatto toccare la località di Lastabella. Siamo risbucati sull'asfalto della Cervellin, però l'abbiamo abbandonato subito dopo qualche centinaio di metri per affrontare un bel tratto inedito da fare con il padellino - io sinceramente l'ho fatto con il 32/34, ma in questo periodo ho la gamba che tira ben dal de drio ; - ) -; le località toccate sono state: Calcari, Marinara, Mizzago, Padelle, ove abbiamo eretto una stele improvvisata per dedicare questa ridente contrada a Max Maga Maionchi. Dopo questo tratto inedito siamo arrivati al GPM della giornata fissato a Rosaro e devo dire che i pareri di tutti noi erano a dir poco entusiastici, sembravamo dei bambini esaltati per i giochi regalati a Natale. Da Rosaro siamo scesi, parte in asfalto e parte su sterrati che tutti noi conosciamo: Busoni, i Vai, Capitello di Azzago, Le Colombare - abbiamo resistito alla voglia di fare le saponette in discesa ascoltando il Grillo Parlante che c'è in noi e per non fare completamente i ganassa -, La Costa. Dopo aver salutato Alessandro, Federico e Diego, che ha pensato bene di scegliere la via breve per arrivare a Arbizzano, scollinando a Montecchio, io Marcoe e Paolo abbiamo chiuso questa spettacolare uscita a Grezzana con una meritatissima pausa brioches alla Gelateria Ciao di Grezzana.

Sul mio Album Picasaweb potrete vedere le poche e non ottime foto fatte con il mio cell., però per noi sei rimarrà un ricordo indelebile di questa prima uscita del 2010, tanto che abbiamo pensato di renderla permanente ed obbligatoria per i futuri primi gennaio.

Hola a todos y Bueno AƱo Nuevo!!! Er Conte

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 01/01/2010 @ 22:31:40, in MTB, linkato 998 volte)

Ecco la gallery di Fabio per il giro di stamattina.

Chi pedala il primo dell'anno... 2010
clicca qui per vedere la gallery

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 02/01/2010 @ 14:34:21, in MTB, linkato 1274 volte)

Ciclisti in Lessinia e cedrata per il Marcante Stamattina è andato in onda "Valpantena Overland 2" col pensiero rivolto al Pappataso ed al suo piccolo Edo, in stato febbricitante a causa dell'otite maldiagnosticata nei giorni scorsi. Era un'uscita a cui il Pappataso teneva molto, vuoi per la bellezza dell'uscita, vuoi per la pausa con soppressa, però abbiamo ritenuto opportuno non rimandare ulteriormente, ma dedicargli semplicemente l'uscita.

L'appuntamento dato al Bar Piocio di Marzana per le ore 9.30 ha consentito a tanti di allinearsi ai nastri di partenza. Vediamo subito di chi si tratta. Il Conte Savoia era ovviamente presente a fare gli onori di casa, poi il gruppo dei colognolesi con Matteo, il Radu e Michele Zenatti dal Pian di Castagnè. Tra i cittadini presente il Giando, l'Anonimo, Benito, Thomas Schleck Tommasi, il Pianista, Walter. Dall'ovest veronese anche oggi presente all'appello il Marangon della MTB veronese, Diego Bertani, ed un amico del team Golosine, con mezzo MTB Bertolo. Dal nord della vallata invece scendeva il buon Paolo Orlandi, che pochi minuti prima della partenza temeva la pioggia. Appena vedrò la foto di gruppo, verificherò di non aver dimenticato nessuno.

Dopo aver atteso qualche minuto per i ritardatari, ci siamo diretti in direzione nord, cercando di non disperdere le energie ed il tempo a disposizione, visto che più di qualcuno pretendeva un rientro a casa in tempo utile. Così il trasferimento avveniva fino a Stallavena lungo la provinciale interna, mentre l'ascesa verso Alcenago avveniva lungo l'asfalto per la Chiesa, cioè in direzione contraria alla Gran Fondo del Pandoro di una settimana fa.

Il gruppo però non disprezzava l'idea di percorrere quanto più sterrato possibile, così l'ascesa fino alla Chiesa avveniva lungo la carrareccia comunale, mentre da Capitello San Giuseppe a Coda si risaliva per la durissima Costeole, dove più di metà del gruppo è dovuto procedere a piedi, vista la pendenza proibitiva e soprattutto uno stato di forma non proprio smagliante per i più.

Da Coda fino a Sengie tratto di asfalto ad andatura molto contenuta e poi via con le danze verso il vaio del Boarol. Da qui ascesa verso i Fratoni con una mandria di vacche suonare per noi i campanacci e poi nuova discesa infangatissima verso le cave sotto località Saletti. Da qui nuova ascesa prima su terra battuta e poi su asfalto verso l'abitato di Giare col sottoscritto, il Pianista, il Radu e il Giando a chiudere il gruppo.

Foto di rito nel piazzale antistante la trattoria di Ponte di Veja e poi subito le prime defezioni, col Radu, Matteo e Michele Revolution che non possono permettersi la pausa panino. Il resto del gruppo, cioè eravamo ancora in 11, andavamo ad ordinare 6 panini con la soppressa, 3 col crudo, Walter optava per la bondola, mentre l'Anonimo controcorrente rinunciava al panino. Cocacola a tutti, qualcuno si permette anche un bicchiere di rosso, mentre alcuni chiudono in bellezza con la cedrata ed un caffé.

Dopo aver salutato Brumotti de Verona, di nuovo in sella, il Paolo Orlandi segue le indicazioni di Zenatti, così attraversiamo il Ponte di Veja, scattiamo qualche foto, ammiriamo le sculture di legno poco dopo il Ponte e scendiamo verso valle lungo il sentiero 257, nella direzione opposta a quella prevista per la futura Lessinia Legend 2010 in versione Extreme. Alcuni passaggi sono un po' tecnici e il fondo è a dir poco viscido, così molto prudentemente scendiamo dalla sella e di tanto in tanto perdiamo un po' di quota a piedi.

Orlandi ci conduce alla Falesia di CeredoGuadiamo la valle senza trovare acqua e l'ascesa verso l'asfaltata Barozze-Bellori richiede una camminata di circa 300 metri, ma senza particolari patemi. Probabilmente anche a giugno questo tratto richiederà di dover scendere dalla bici per riuscire a passare dalla strada provinciale fino al Ponte di Veja, ma le temperature ed il fondo saranno sicuramente migliori rispetto a questi primi giorni di gennaio.

Il Paolo Orlandi devia a sinistra sul punto al 13% dell'asfalto per portarci a vedere la Falesia di Ceredo, con suggestiva foto al cartello dei divieti. Poi segue infine il rientro verso casa col gruppo abbastanza lanciato, che si sfalda ben presto in zona Reolto di Stallavena. Il sottoscritto all'altezza di Orè rinviene sul Michele Zenatti, in ritardo di almeno una mezz'ora sulla tabella di marcia, il quale stava procedendo molto lentamente con la sua bellissima Cannondale Scalpel, però col forcellino rotto. Per lui non c'era che da rimanere in attesa della moglie a bordo del pulmino per il traino fino a casa. Il sentiero 257 è stato fatale alla sua full.

In conclusione un'ottima escursione nell'alta Valpantena, però sicuramente non da tutti. Quasi tutte le salite affrontate hanno richiesto una grinta non da poco ed uno stato di forma che è ancora un po' prematuro ai primi di gennaio. Non escludiamo di riproporre il giro più avanti durante la stagione, magari quando saranno state superate le ostilità delle prime garette del 2010.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (4)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 04/01/2010 @ 11:00:45, in MTB, linkato 779 volte)

Altre foto pubblicate sul web negli ultimi giorni riguardanti le uscite in MTB fatte dal Pappataso Fans Club, sempre più "allargato".

Fabio Savoia pubblica le foto del giro "Valpantena Overland 2"; si tratta di più di qualche scatto a sorpresa, visto che la macchinetta fotografava quando voleva lei...

Arrivano anche le foto di Matteo Milani invece della seconda edizione della Gran Fondo del Pandoro, tenutasi nei dintorni di Alcenago la scorsa domenica 27 dicembre.

Gallery del Conte di Valpantena Overland 2

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 04/01/2010 @ 11:31:14, in MTB, linkato 1117 volte)

Appena postato dal Pezzo, ho il piacere di postare anch'io sul mio blog l'ottimo lavoro di Alessandro Zanini, iscritto nella fila di uno dei team maggiormente rappresentati alla GF del Pandoro, ossia Verona Bike.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 


Ci sono  persone collegate

Tagcloud

Gare 2017
GARE 2017?
26/03: GF Tre Valli
30/04: GF del Durello
21/05: Passo Buole Extreme
28/05: Soave Bike
25/06: Lessinia Legend
Gare 2016
GARE 2016
26/06: 6H Valpolicella Fatta
27/08: GF d'Autunno Fatta
08/11: XCRunning Grezzana Fatta
Tickerkm
KM STORICI

Km fatti

Palmares
BREVETTI E CIRCUITI

2014: Salzkammergut Survivor
2012: Prestigio MTB
2011: Prestigio MTB
2010: Prestigio MTB, Fizik Veneto
2008: Garda Challenge

< novembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
 
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
famiglia (4)
fotografia (1)
gastronomia (1)
MTB (14)
rally (2)
viaggi (12)

Le fotografie pił cliccate

Titolo
Quale circuito suggerisci al Marcante per il 2013?

 Lessinia Tour
 Prestigio MTB
 Nobili MTB
 Challenge Giordana
 Gare all'estero
 Stare a casa

Titolo

View Marco Tenuti's profile on LinkedIn

Listening
Kid Rock - Rock n Roll Jesus

Ghosts - The world is outside

Hellogoodbye - Zombies! Aliens! Vampires! Dinosaurs!

Reading
Fabio Volo - E' una vita che ti aspetto
Michael Guillen - Le 5 equazioni che hanno cambiato il mondo
Sophie Kinsella - I love shopping a New York

Watching
Mia moglie consiglia Le sorelle McLeod



Titolo
.NET Framework (4)
Abarth (13)
Alcenago (4)
auto (16)
consumatore (57)
cucina (18)
cultura (15)
dizionario (2)
famiglia (40)
finanza (4)
Grezzana (6)
hitech (17)
humour (8)
idee (1)
informatica (66)
iPhone (46)
mobile computing (10)
MTB (1198)
musica (4)
natura (23)
OS X (3)
PS3 (7)
rally (63)
salute (4)
social (4)
telefonia (3)
Verona (12)
viaggi (26)
video (7)
Visual Basic 6 (5)
web (49)
Windows (31)

Catalogati per mese:
Novembre 2019
Ottobre 2019
Settembre 2019
Agosto 2019
Luglio 2019
Giugno 2019
Maggio 2019
Aprile 2019
Marzo 2019
Febbraio 2019
Gennaio 2019
Dicembre 2018
Novembre 2018
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004

Gli interventi pił cliccati

Ultimi commenti:
_____ _____ 2016
17/11/2019 @ 07:00:54
Di Anton
california fun place...
20/08/2019 @ 03:24:40
Di Lonna
https://www.curcuma....
13/08/2019 @ 00:53:47
Di Vernon
Milan
12/08/2019 @ 05:37:18
Di Enriqueta
syracuse fun center
08/08/2019 @ 18:02:07
Di Estelle
fun jobs near me
08/08/2019 @ 10:41:49
Di Dann
https://www.yourluxu...
08/08/2019 @ 08:43:27
Di Chang
Teri
06/08/2019 @ 15:05:29
Di Hyman


22/11/2019 @ 00:50:54
script eseguito in 296 ms