Immagine
 Ultima discesa alla Tre Valli '12... di Marco Tenuti
 
"
Io penso positivo in quanto credo.

Jovanotti
"
 



Miei sponsor
Gli sponsor che pago io

Social Network



Se vuoi contattarmi via e-mail:

t e n u t i @ l i b e r o . i t
Wikio - Top dei blog
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
á
á
Di Marco Tenuti (del 24/07/2011 @ 22:50:29, in MTB, linkato 4492 volte)

Le due stelle della Lessinia Bike 2011 sono state abbastanza sofferte sia a causa delle condizioni proibitive del meteo, che a causa di una gara da sempre abbastanza ostica per il sottoscritto, ma tutto è bene quel che finisce bene. Ho stretto i denti ed ho visto il traguardo.

Fino alla Gunn Rita Marathon, per i più il Montello, avevo tenuto un ritmo da Superprestigioso, cioè avevo non solo fatto tutte le gare in programma, ma anche quelle con punteggio maggiore dove c'era concomitanza. Poi è arrivato Tommaso ed ho staccato la spina, con la ferma intenzione di chiudere la partita alla gara di Sega di Ala. Così alle 20 stelle già accumulate nei primi mesi dell'anno, si sono aggiunte le due della gara dell'alta Lessinia.

Il Marcante è Prestigioso della Mountain Bike anche nel 2011.

Scudetto Prestigio MTB 2011

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 22/07/2011 @ 10:39:34, in MTB, linkato 5970 volte)

Domenica scatta la Lessinia Bike 2011, che vede il sottoscritto correre per l'ultima volta prima della pausa estiva e alla caccia delle due stelle che mancano per conseguire il Prestigio MTB 2011.

Saranno della partita alcuni compagni del team Turnover, come l'Orlando, l'Anonimo ed il Franceschino; purtroppo non ci sarà il Bosca, ancora in fase di recupero dopo il piccolo incidente alla mano occorso alla Lessinia Legend 2011. Saranno presenti anche altri veronesi, ma non troppi, ed anche parecchi altri biker in odore di Prestigio, come gli amici del Presa XXII, oltre ai sempre numerosi Sbubbikers.

Le previsioni fino all'altroieri non erano delle più clementi, invece anche il più pessimista dei meteo, Ilmeteo.it, pare aver cambiato idea e dice che il cielo sarà quasi sereno anche in Lessinia domenica mattina. Se guardate bene, io non ho cercato dentro Trentino-Alto Adige > Trento > Ala, visto che si trova in basso nella valle, ma ho selezionato come punto di riferimento Veneto > Verona > Lessinia, località non esattamente localizzata, ma che sicuramente ingloba tutto il percorso della gara.

Se le nubi non saranno moltissime in cielo, secondo questa previsione, la temperatura prevista in quota non sarà un granché, per cui si dovrà andare probabilmente di manicotti ed eventuale smanicato.

Meteo previsto in Lessinia per domenica prossima

Articolo (p)Link Commenti Commenti (2)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 22/07/2011 @ 01:58:22, in MTB, linkato 6359 volte)

ScottWeek Dealer CampCome annunciato il 17 febbraio scorso, Scott Sports comincia oggi la ScottWeek al Dealer Camp, un'anteprima della gamma 2012 per tutti i rivenditori Scott degli Stati Uniti, presso il Deer Valley Resort nello Utah.

Tutta la linea bici la potranno vedere già venerdì e sabato 22-23 luglio i responsabili delle vendite, mentre 24-25 luglio sarà la volta dei rivenditori prioritari per vendite, mentre il Dealer Camp vero e proprio sarà da martedì 26 a giovedì 28 luglio.

L'articolo originale in inglese lo trovate su mtbr.com.

Seguiranno nei giorni successivi le foto e tutte le novità che trapeleranno da coloro che prenderanno parte alle giornate della Settimana Scott.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 20/07/2011 @ 15:19:19, in MTB, linkato 6274 volte)

Oggi Tommasino è arrivato a venti giorni di vita, ma ha già fatto fuori il suo primo pacco pignoni a forza di pedalare con le sue gambette, nei pochi momenti in cui la sua dolce mamma lo lascia nella culla a pedalare. Avete presente quando lasciate un "disperato" sui rulli in garage d'inverno? Ecco, la stessa cosa...

Siccome la cadenza che si è vista nei giorni scorsi, è assolutamente degna del miglior Contador sulle salite più ripide del Giro e del Tour, papà Marcante ha ben pensato di convocare a rapporto l'ingegner Orlando per la consulenza tecnica e di far scegliere ad Enrico il pacco pignoni che preferisce.

Pertanto gli abbiamo messo di fronte praticamente l'intera gamma SRAM a 9 velocità: SRAM X9, SRAM XO e SRAM XX!

"Come SRAM XX a 9 velocità?" direte voi. Si, cari, la SRAM si è messa a produrre e a vendere da qualche settimana un nuovo pacco pignoni a nove velocità però con la stessa tecnologia del pacco pignoni dell'XX a 10 velocità. Il suo codice è il XG-999, se lo cercate sui cataloghi. Purtroppo lo fanno solo 11-32, evidentemente è una richiesta che arriva dai professionisti e gli Elite della MTB. Al suo interno sulla superficie esterna del cilindretto c'è scritto XO, ma il peso è da primato, 175 grammi con la ghiera, contro i 203 grammi dell'XX a 10 velocità 11-36.

Tommaso non ha avuto dubbi, quando ha visto la pregiata fattura del Diamante metallico, ricavato dal pieno tramite CNC: ha detto "Ics ics"!

Tommaso cambia il suo primo pacco pignoni

Articolo (p)Link Commenti Commenti (3)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 20/07/2011 @ 14:10:14, in web, linkato 5665 volte)

Qual è la sequenza minima di operazioni per mettere online un sito in Joomla! ?

Eccole qua:

  • creare il database MySQL sul vostro server e prendersi nota del nome del database, dell'account e della password
  • installare l'ultima installazione disponibile di Joomla!, dopo aver verificato che il numero di versione di Joomla! è compatibile con la versione del PHP supportata sul vostro web server
  • caricare un template grafico diverso da quello predefinito
  • installare il language pack in italiano sia per il sito che per il lato amministrativo
  • aggiungere nel template grafico il Javascript per il supporto di Google Analytics
  • installare il plugin PHoca FavIcon per gestire l'icona del browser
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 20/07/2011 @ 09:06:18, in consumatore, linkato 4326 volte)

Nei miei ultimi giretti in solitario ai centri commerciali e ai supermercati, e proprio nell'ultimo di ieri sera alla cassa mi sono imbattuto per l'ennesima volta nella lamentela dei clienti che mi precedevano. A parte la mia intrinseca xenofobia padanoveneta che cerco sempre di reprimere in qualche modo - erano di una nazionalità un po' distante dalla nostra - si lamentavano di queste pessime abitudini ed obblighi "italiani", cioè del fatto che i sacchetti di plastica non sono più di plastica, ma sono di mais e non vanno bene praticamente a nulla, se non per l'umido di casa e cercavano di capire se era ancora possibile avere i sacchetti di plastica, a cui evidentemente erano tanto affezionati, per le capacità di resistenza ed indistruttibilità nel metterci dentro la spesa.

In realtà il problema non era la loro capacità di resistenza, ma piuttosto quella che la gente li lascia in giro o li smaltisce non correttamente, perché li usava e li usa - si perché in giro ce ne sono ancora tanti e troppi che girano e che vengono rifilati ad altri negozi che non sono quelli commerciali. Purtroppo la gente li usa per metterci dentro il secco e pertanto non vengono ancora riciclati, ma finiscono probabilmente nell'inceneritore a produrre anidride carbonica o "livelli di diossina controllati".

E' tanto difficile presentarsi con la solita bustona rigida in iuta o equivalente, come fanno in tanti ormai da mesi, se non da anni?

Il problema dell'eliminare i sacchetti di plastica è però un problema a cui i nostri legislatori e tecnici hanno tamponato con una soluzione squisitamente all'italiana: cioè benda sugli occhi e via.

Alle casse ci siamo messi a distribuire i famigerati sacchetti di amido di mais, che si bucano solo a guardarli. Questo obbligo pare lo abbiano solo i supermercati e gli ipermercati, ossia i negozi che vendono generi alimentari. Tutti gli altri negozi, farmacie, negozi di elettrodomestici, elettronica, abbigliamento, mercerie pare non abbiano alcun obbligo, perché continuano a dispensare sacchetti di plastica "vecchio stile". Ora io non so se questi ultimi negozi siano esenti da tale obbligo o se stiano ancora smaltendo i sacchetti di plastica che hanno in casa, ma non mi pare una gran cosa.

Non solo: se questo obbligo i grandi negozi di alimentari ce lo hanno solo per i sacchetti che vengono distribuiti e venduti alle casse, pare che lo stesso obbligo non ci sia per tutti i sacchetti che possono essere presi all'interno del negozio, cioè principalmente quelli in cui collocare frutta e verdura. Quelli sono misteriosamente fuori dalla "competenza di cassa"... Ed il paradosso è che essi sono destinati a contenere quanto più riciclabile e biodegradabile ci sia tra i generi alimentari, cioè proprio la frutta e verdura!

Ci vedo bene solo la lobby dei produttori di questi sacchetti - che a mio modo di vedere sono gli stessi che producono ed hanno sempre prodotto gli altri di plastica - che hanno ben pensato di differenziare la loro offerta, rifilando sacchetti di amido di mais ad un prezzo esorbitante alle casse, tanto ora non ce la si può più cavare con uno o due sacchetti, ma probabilmente ne servono almeno quattro o cinque per farci stare dentro la stessa spesa.

Se fosse per me, io bandirei qualsiasi sacchetto alle casse: ve lo portate da casa e basta. Vi siete dimenticati quello di iuta a casa? Bene, ve ne vendiamo un altro a 5 Euro, così meditate bene prima di partire da casa.

Infine la chicca finale: chi mi dice cosa sta aspettando la Barilla e tutti gli altri produttori di biscotti e similari ad utilizzare imballaggi riciclabili? Guardate la foto: penso che la stessa domanda ve la poniate subito anche voi...

Sacchetti per la frutta e verdura e sacchetti per biscotti

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 19/07/2011 @ 10:59:37, in web, linkato 4300 volte)

Ieri pomeriggio stavo scaricando la versione Express di Microsoft SQL Server 2008 e, sarà stata la mia connessione con Infostrada-Libero particolarmente felice - in realtà il servizio fisico del mio ultimo chilometro è fornito da Telecom Italia - sarà stato anche il server su cui Microsoft colloca i propri file per il download - in tanti ricorrono a servizi specifici per il file sharing come ad esempio Akamai - fatto sta che ieri sera ho visto il record di 700 KB/s durante lo scaricamento dell'installer.

Adesso non rimane che aspettare importanti upgrade di banda per le frazioni come Quinto di Valpantena, anche se l'anno prossimo probabilmente sarò costretto a regredire dai 7 Mbit/s a dei più modesti 4 Mbit/s a Grezzana.

Visti 700 KB/s nello scaricare Microsoft SQL Server 2005

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 18/07/2011 @ 14:35:18, in MTB, linkato 5575 volte)

Dopo aver intravisto gli scenari incantevoli della Dolomiti Superbike, della Sella Ronda Hero, nonché della Mountain Classic di Sauze d'Oulx, ed i racconti degli amici prestigiosi e dei compagni di merende, non ho resistito all'iscrivermi alla Valdifassa Bike, edizione 2011. Ora la Val di Fassa non sarà ai livelli di eccellenza delle prime due, ma probabilmente siamo appena sotto. Io, comunque, a Moena non ci sono mai stato, per cui sono sicuro che le mie aspettative saranno superate, sia dal punto di vista organizzativo e logistico, che da quello paesaggistico e naturalistico.

Nell'edizione 2010 a Moena si laureava campione d'Italia marathon Johnny Cattaneo, mentre per quest'anno non ci sono attese particolari, anche se la gara a tutti gli effetti è valida per tutti i più importanti circuiti nazionali, come il Prestigio MTB, il Nobili, il Trentino MTB Tour, il Marathon Tour, il Garda Challenge, nonché il Fi'zi:k.

Per il sottoscritto si tratterà del decimo appuntamento del Prestigio MTB 2011 e sarà l'occasione per cimentarsi, ancora una volta, con un percorso ed una gara impegnativa, dove si mette a dura prova sia il fisico che la mente: proverò il percorso Marathon, la cui lunghezza è di 65 km, mentre il dislivello è dichiarato essere di 2790 metri, dove sono la salita del Lusia e del Tamion a farla da padrone. Punto pertanto a raccogliere queste 4 stelle ulteriori del mio cammino prestigioso, anche se dovrei aver sistemato la faccenda con la gara di domenica prossima, 24 luglio, ossia la Lessinia Bike 2011.

Per l'occasione andrò col mio compagno di squadra Paolo e anche con mio figlio, che correrà la gara del sabato e saremo ospitati a Campitello di Fassa dal Max Maga e sua moglie Ottavia.

Banner Valdifassa Bike 2011

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 18/07/2011 @ 12:02:35, in informatica, linkato 4283 volte)

Stamattina è comparso su Macity un articolo che segnala come Google abbia definitivamente approvato e promosso nella sua home page, quella da cui si possono effettuare le ricerche, anche la ricerca per immagini.

Non solo potete usare delle parole o delle parole chiave per cercare immagini sulla rete tramite il potentissimo motore di ricerca di Google, ma ora lo potete fare anche a partire da un'immagine: potete usare un'immagine per cercare immagini simili.

Di per sè la cosa sembrerebbe potentissima: la prima cosa che mi può venire in mente è quella di usare come criterio di ricerca proprio un JPEG della mia faccia o della mia bici per vedere cosa salta fuori.

In realtà i risultati sono abbastanza deludenti, perché l'indicizzazione che effettua Google Images Search sembra essere fortemente condizionato da due aspetti:

  • l'algoritmo pare sfruttare l'URL da cui proviene l'immagine, visto che gli si può dare in pasto l'immagine anche attraverso l'URL dove si trova quest'ultima
  • l'algoritmo controlla bene i colori dell'immagine e restituisce immagini che hanno colori simili piazzati in posizioni simili nell'immagine

Purtroppo il desiderio di chi effettua la ricerca è ben altro: se ad esempio io carico una foto in cui c'è una bicicletta Scott, mi aspetterei che l'algoritmo mi trovi altre immagini in cui c'è una bicicletta Scott, ordinando secondo priorità prima le biciclette Scott che hanno uno sfondo simile o con gli stessi colori e poi via via altre biciclette, magari anche di altre marche, fino a finire nel seminato delle moto e così via.

In realtà, come recita lo stesso video esemplificativo di Google nei suoi primi fotogrammi - che trovate linkato qui sotto al mio articolo - un'immagine vale non solo mille parole, ma ben più di mille e quindi ce n'è da strada da fare per migliorare il processo di analisi che fa sì che si possa passare dai pixel di una bitmap a tutte le parole che possano riguardare il contenuto dell'immagine stessa.

Ma come il popolo dei navigatori, nonché le software house che si occupano dello sviluppo dei motori di ricerca, hanno impiegato una decina di anni abbondante per mettere a punto lo strumento e far si che i risultati della maggioranza delle ricerche fossero appropriati per la persona e per le sue intenzioni, sono sicuro che non ci vorrà moltissimo perché Google, ma non solo, migliori drasticamente le capacità di questo strumento assolutamente strategico per il secondo decennio degli anni 2000. Mettere a punto uno strumento del genere significa aggiungere una nuova dimensione alla realtà aumentata: vorrà dire che mentre guardiamo passare per la strada delle macchine, potremmo avere già pronte le informazioni riguardanti ai prezzi e alle caratteristiche di quest'ultime, stessa cosa per vestiti e abbigliamento, per il cibo e per qualsiasi cosa sia vendibile o proponibile da un offerente... penso che il mio esempio renda molto l'idea, non serve che io mi dilunghi...

Attualmente, così com'è - Google Images Search - non mi pare un granché. Comunque divertitevi anche voi a provare su Google Images Search o sulla controparte italiana.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 16/07/2011 @ 14:34:59, in rally, linkato 5110 volte)

Ogni tanto ci ricasco: il N├╝rburgring Nordschleife è qualcosa di irresistibile e prima o poi ci andrò a farci un giro.

Nel frattempo si impara l'infinita sequenza di curve lungo i 20832 metri del suo tracciato con Granturismo 5 per la Playstation 3 - ma il tracciato è proposto anche nelle edizioni precedenti del miglior gioco di auto di sempre - e si va a vedere anche qualche cameracar su YouTube.

Come questo video, dove De Simone porta la Ferrari 599XX, in configurazione gara o quasi, a tempi di assoluto rispetto anche per le Formula 1 degli anni Settanta. Il tempo finale è 6'58"16, che dovrebbe essere record quasi assoluto per una vettura derivata dalla produzione di serie. E' chiaro che una prestazione del genere è assolutamente condizionata dal setup e dalle gomme, comunque tanto di cappello anche al pilota che la conduce davvero bene, con punte massime di 280 km/h, lontano dal rettifilo finale, dove invece la velocità è supersonica, 300 km/h, solo che l'impressione è che la rapportatura del cambio e l'incidenza aerodinamica siano tarate per fermarsi a quella velocità, visto che nei campionati Turismo non si va mai oltre.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 


Ci sono  persone collegate

Tagcloud

Gare 2017
GARE 2017?
26/03: GF Tre Valli
30/04: GF del Durello
21/05: Passo Buole Extreme
28/05: Soave Bike
25/06: Lessinia Legend
Gare 2016
GARE 2016
26/06: 6H Valpolicella Fatta
27/08: GF d'Autunno Fatta
08/11: XCRunning Grezzana Fatta
Tickerkm
KM STORICI

Km fatti

Palmares
BREVETTI E CIRCUITI

2014: Salzkammergut Survivor
2012: Prestigio MTB
2011: Prestigio MTB
2010: Prestigio MTB, Fizik Veneto
2008: Garda Challenge

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
famiglia (4)
fotografia (1)
gastronomia (1)
MTB (14)
rally (2)
viaggi (12)

Le fotografie pi¨ cliccate

Titolo
Quale circuito suggerisci al Marcante per il 2013?

 Lessinia Tour
 Prestigio MTB
 Nobili MTB
 Challenge Giordana
 Gare all'estero
 Stare a casa

Titolo

View Marco Tenuti's profile on LinkedIn

Listening
Kid Rock - Rock n Roll Jesus

Ghosts - The world is outside

Hellogoodbye - Zombies! Aliens! Vampires! Dinosaurs!

Reading
Fabio Volo - E' una vita che ti aspetto
Michael Guillen - Le 5 equazioni che hanno cambiato il mondo
Sophie Kinsella - I love shopping a New York

Watching
Mia moglie consiglia Le sorelle McLeod



Titolo
.NET Framework (4)
Abarth (13)
Alcenago (4)
auto (16)
consumatore (57)
cucina (18)
cultura (15)
dizionario (2)
famiglia (40)
finanza (4)
Grezzana (6)
hitech (17)
humour (8)
idee (1)
informatica (66)
iPhone (46)
mobile computing (10)
MTB (1198)
musica (4)
natura (23)
OS X (3)
PS3 (7)
rally (63)
salute (4)
social (4)
telefonia (3)
Verona (12)
viaggi (26)
video (7)
Visual Basic 6 (5)
web (49)
Windows (31)

Catalogati per mese:
Ottobre 2019
Settembre 2019
Agosto 2019
Luglio 2019
Giugno 2019
Maggio 2019
Aprile 2019
Marzo 2019
Febbraio 2019
Gennaio 2019
Dicembre 2018
Novembre 2018
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004

Gli interventi pi¨ cliccati

Ultimi commenti:
california fun place...
20/08/2019 @ 03:24:40
Di Lonna
https://www.curcuma....
13/08/2019 @ 00:53:47
Di Vernon
Milan
12/08/2019 @ 05:37:18
Di Enriqueta
syracuse fun center
08/08/2019 @ 18:02:07
Di Estelle
fun jobs near me
08/08/2019 @ 10:41:49
Di Dann
https://www.yourluxu...
08/08/2019 @ 08:43:27
Di Chang
Teri
06/08/2019 @ 15:05:29
Di Hyman
https://hoteladvisor...
06/08/2019 @ 15:03:20
Di Jeannette


18/10/2019 @ 11:05:09
script eseguito in 141 ms