Immagine
 Dopo Prato Piazza è la volta di buttarsi verso Carbonin (Dolomiti Superbike 2012)... di Marco Tenuti
 
"
In effetti, è un vero miracolo che i moderni sistemi pedagogici non siano ancora giunti a soffocare la sacrosanta curiosità umana; perché essa è una piccola, delicata pianticella...che ha soprattutto bisogno di libertà; senza questa, va sicuramente verso la rovina e la più completa distruzione.

Albert Einstein
"
 



Miei sponsor
Gli sponsor che pago io

Social Network



Se vuoi contattarmi via e-mail:

t e n u t i @ l i b e r o . i t
Wikio - Top dei blog
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Marco Tenuti (del 24/08/2011 @ 12:59:42, in informatica, linkato 732 volte)

Come da oggetto, metto in vendita un paio di banchi RAM da 1 GB cadauno. Trattasi di SO-DIMM RAM DDR3 PC10600S a 1333 MHz.

Questa RAM proviene da un hardware nuovo di casa Apple ed è stata usata si e no per tre settimane. Può essere installata in tantissimi portatili di nuova generazione o in parecchie serie di Mac Book, Mac Book Pro e Mac mini.

Il prezzo è 25 Euro, trattabilissimi. Se siete interessati, contattatemi pure via e-mail, Facebook o come volete.

SO-DIMM RAM DDR3 PC10600S 1333 MHz 2 x 1 GB

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 22/08/2011 @ 11:47:19, in MTB, linkato 3603 volte)

Quella di fare la salita Sdruzzinà-Passo Fittanze è un'idea malsana che per fortuna non è così insistente nelle nostre menti di ciclisti improvvisati quali siamo, però ogni tanto questo desiderio masochistico riemerge ed echeggia a noi veronesi salite difficili come la Peri-Fosse, la Sdruzzinà e Punta Veleno. E' così che io e Simone Pasetto già giovedì ci siamo accordati per andare a farla con le nostre superleggere, io con la mia performante Addict, lui con la sua nuovissima Specialized da sbavo, sia come estetica che come allestimento.

All'appuntamento di sabato mattina alle 7.45 al ritrovo della Pasticceria Rossini a Quinto con mia sorpresa ci sono non solo il Pasetto, ma anche il Bontempo ed uno dei fratelli Andreis, Marco per la precisione. Lungo la risalita aspettiamo per qualche minuto l'Orlando a Grezzana, mentre il Pisani all'altezza di Bellori si aggiunge con la sua Superfly da 29. Davanti a noi, a mia insaputa, anche il Giorgio Bellamoli con la Felt 29 che era partito su per il Vaio della Marciora con qualche minuto di vantaggio su di noi, temendo di perdere le nostre ruote da bici da strada, invece Giorgio si troverà assolutamente a suo agio fino alla fine con le sue ruotone ed una sua preparazione atletica assolutamente invidiabile.

La nostra velocità di risalita fino a Barozze è assolutamente tranquilla e alla portata di tutti, tanto che procediamo compatti tra una ciacola e l'altra, ben consapevoli di quello che ci aspetterà più avanti nel corso della giornata.

Arrivati a Fosse non siamo gli unici a scendere in Valdadige per l'impresa stagionale: tantissimi sono i ciclisti che risalgono la famosa Peri-Fosse, ma noi ci imbattiamo proprio in alcuni del GS Raldon e di Lamacart che, come noi, si stanno dirigendo verso la frazione di Sdruzzinà. Ed è proprio uno di loro a fare il ritmo in Valdadige: in situazione di fastidioso controvento, ma dotato di padellona Rotor un loro "piccolino" si mette a martellare come un ossesso, tanto che all'arrivo a Sdruzzinà la svolta a destra è talmente brusca, che ci mettiamo una manciata di secondi a convincere i nostri a scendere dal treno e a fare la pausa brioche.

Così, mandati a quel paese gli amici battibistecche Lamacart, proseguiamo per altri due chilometri fino al paesotto di Ala, dove facciamo fatica a trovare un baretto aperto, ma in pieno centro finalmente troviamo caffé, cappuccino e brioches per tutti, oltre alla fontana pubblica dove rabboccare le borracce.

Il tempo di godere della pausa e della brezza in direzione sud verso Sdruzzinà è sempre troppo poco. Prendiamo la salita con un ritmo sobrio, ma il primo strappetto al 15% prima del primo tornante è subito cattivo, tanto che ci sfilacciamo subito e assaggiamo subito i battiti cardiaci di una vera salita.

Arrivati però al primo tornante panoramico, ci accorgiamo che il dislivello guadagnato è già importante, però è il caso che tutti si fermino per la foto di rito. Da lì in poi ognuno salirà col proprio ritmo, con l'Andreis davanti assieme al Pianista Bontempo che suona per tutta la salita la sinfonia del 39-25, mentre il resto della truppa procede più agevolmente con le guarniture compatte. Ancora più a loro agile agio sono nelle retrovie Alessandro e Giorgio, che grazie alle rapportature delle loro MTB, non conoscono difficoltà particolari anche sulle pendenze più accentuate.

Ricompattamento del gruppo sulla Sdruzzinà

Vi risparmio la cronaca della salita: sapete più o meno di cosa sto parlando, per cui la quota di mille metri sul livello del mare arriva abbastanza presto, ma che fatica col 34/26 che pare proprio un rapportone!

Ormai arrivati al pezzo finale, cioè ad un chilometro dall'abitato di Sega di Ala, siamo più che mai sgranati: davanti sempre Andreis ed il Bontempo, a seguire l'Orlando e Pasetto, con quest'ultimo che si ferma a riempire la borraccia alla fontana di Sega, seguo io ultimo tra gli stradisti e a seguire un ruspante Giorgio sempre a vista, mentre Pisani tribola un po' più di tutti con la sua 29er.

Il Pianista suona la sinfonia n.39-25Io sto bene e, superato l'abitato di Sega di Ala, mi ritrovo ancora col miocardio che spinge molto bene e torna a conoscere ancora frequenze oltre i 170 bpm, tanto che rientro praticamente sui primi, anche se fino alla sella di Passo Fittanze vengo scortato dal mio fido gregario Paolo e a ruota anche il Signore delle Antenne, in zona a provare con l'altro Andreis la Lessinia Bike.

Passo Fittanze è conquistato in un'ora e 20 minuti, così ci scappa Cocacola per tutti, mentre per i tortini di mele esercito un'azione imperiosa: rinuncio a mangiarlo, ma ne faccio mettere da parte tre per il pomeriggio, quando verrò su nuovamente in macchina con Elisa ed i bambini.

Aspettiamo un po' preoccupati i due biker con le 29, che si erano fermati a fare il "pieno" a Sega di Ala, ma quando li vediamo arrivare al monumento sul passo, siamo più tranquilli. Da lì in poi è un sciogliete le righe, col Cesco Pedron che carica sul furgone oltre alla sua MTB, anche la bici dell'Andreis, l'Orlando sente invece il richiamo dell'alpeggio e ci saluta, mentre il Pisani opta per scendere a casa passando per Bosco.

Siamo invece io, Simone e Giorgio Ganassa a scendere nella calura della Bassa Valpantena per la via più breve, cioè via Erbezzo e Bellori, portando a casa 94 km totali.

Non è che morissi dalla voglia di farla la Sdruzzinà, certo prima di sabato l'unica volta che l'avevo fatta, era nel 2007 ed in MTB, così valeva la pena "provarla" anche con la bici da strada, anzi con una superleggera come la mia. Per carità, la Sdruzzinà, fatta con una bici da meno di 7 kg ed un ultimo rapporto da 34-26, è qualcosa di fattibile ed abbordabile a tanti: "va ben, son contento, te sì sta brao"; penso che rimarrà ancora lì per un po' nel suo angolino in Valdadige all'ombra del Corno d'Aquilio.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 21/08/2011 @ 21:24:47, in MTB, linkato 1543 volte)

Sean Coffey della Ritchey Design ci dà una breve anticipazione del primo set di ruote in carbonio di Ritchey, le Vantage II. Già predisposte per pneumatici tubeless con uno straordinario peso di 1537 grammi, questa nuova coppia per la stagione 2012 presenta una costruzione con telaio in monoscocca di carbonio, mozzi WCS e raggi DT Swiss.

  • modello nuovo per il 2012
  • costruzione in carbonio monoscocca (solo due costruttori al mondo usano questo cerchio)
  • cerchio rinforzato, più leggero e più resistente
  • mozzi Ritchey WCS, con 6
  • 6 passaggi con 12 punto di ingaggio a microfrizione
  • Compatibile col sistema dischi freno Shimano
  • raggi DT
  • compatibile col liquido Stan's per tubeless
  • peso di 1537 grammi, decisamente leggero per una ruota da 29er
  • canale del cerchio da 21,5 mm
  • 1999 dollari

Ritchey Vantage 2 in carbonio 2012

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 18/08/2011 @ 14:41:28, in MTB, linkato 876 volte)

Si torna sulla Sdruzzinà sabato mattinaNelle ultime due settimane continuo a girarci intorno e ci casco sempre nel tortino di mele di Passo Fittanze.

Dopo essere stato accompagnato da Paolo venerdì scorso, da Paolo ed il Conte domenica ed infine da Franceschino ieri, questa volta l'attacco al tortino lo faremo dalla salita più irta, ossia la Sdruzzinà-Sega di Ala.

L'invito mi arriva direttamente da Simone Pasetto, il quale partirà di buon'ora dalla sua San Briccio e si collegherà col sottoscritto in bassa Valpantena abbastanza presto nel mattina.

La mia unica volta sulla Sdruzzinà è stata nell'ormai lontano 2007 ad una settimana dalla Divinus Bike 2007, quando ero salito agevolmente sulla Scaletta, con un improbabile abbigliamento da uomo nero con pelo nero sulle gambe ed eccezionalmente scortato dallo zio Righe, l'uomo che mi ha introdotto alle gioie e fatiche della bicicletta. Sabato mattina sarà invece la mia prima volta in sella alla stradale su queste pendenze proibitive e mi avvarrò della compact SRAM da 34 e del 26 come ultimo pignone per risalire l'irta via.

L'intenzione è quella di arrivare nella frazione del comune di Ala, scendendo dalla Peri-Fosse, per cui direi di scrivere giù il percorso e la cronotabella:

  • ore 7.00: partenza dall'est veronese per Pasetto
  • ore 7.40: appuntamento presso Pasticceria Rossini a Quinto di Valpantena
  • ore 8.55: arrivo a Fosse e discesa verso Peri
  • ore 9.30: partenza da Sdruzzinà, Ala
  • ore 10.50-11.00: passaggio a Sega di Ala-Passo Fittanze con annessa sosta a base di tortino di mele, cochetta e/o cappuccino
  • discesa verso la Bassa Valpantena
  • ore 11.40-12.00: sciogliete le righe a Quinto

Il giro previsto è di circa 88 km e 2100 metri di dislivello totali. State sintonizzati per eventuali modifiche al programma.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 18/08/2011 @ 00:50:42, in MTB, linkato 752 volte)

Franceschino e la Gigliola al Col di Pealda BassaFranceschino non ci ha pensato due volte a fare il bis col sottoscritto stamattina. Dopo la bella uscita di ieri in mountain bike, ho invitato lo spilungone di Rosaro a sistemare la sua bici da strada per l'uscita odierna, perché anche la stradale merita sempre le attenzioni del caso. Pertanto il Signorino si è presentato con la Gigliola di righettiana memoria, con qualche aggiornamento, tanto da attestarsi sui 7,3 kg, grazie a pipa e curva nuove, oltre ad una bella coppia di Fulcrum Racing Zero.

Anche oggi sono io a fare mentalmente un mio tragitto, che è stato accettato un po' col naso storto dal Cesco, però gli ho ribadito che a Moena lo aspettano quasi 3000 metri di dislivello, quindi è il caso di insistere con la preparazione, onde incappare in figuracce.

Anche stamattina l'appuntamento è stato molto anticipato. Alle 7.05 ci incrociamo all'altezza di Marzana e risaliamo la Valpantena con un vento in faccia, che non si augura mai nessuno di trovare, ma ce ne facciamo una ragione ed arriviamo a Bellori ad una media poco soddisfacente, molto più vicina ai 20 km/h che ai 30.

L'ascesa per il Vaio della Marciora fino a Barozze lo facciamo con un tempo poco decoroso, col Franceschino che si avvantaggia del suo peso piuma per staccarmi sul muro al 13% sotto Ponte di Veja.

Arrivati però ormai a Barozze la sua forza di volontà cede per un attimo e intende lasciarmi da solo al programma di giornata: Fosse-Martellengo-Col di Pealda Bassa. Io dico "cosa vuoi che sia" e prometto che andrò piano: siamo arrivati a Fosse e sono neanche le 8.15, il mattino ha l'oro in bocca!

Non l'avevo più fatto il Corno d'Aquilio dal 2008, quando tra l'altro non era ancora asfaltato. Oggi l'ho percorso senza quasi accorgermene. Saliamo però ad un ritmo assolutamente blando, col mio cuore stanco sempre tra i 120 e i 140 bpm. Allo scollinamento Franceschino mette pure il 52 e prova a scattarmi in faccia, ma vi risparmio l'epilogo.

Dopo qualche foto sotto la freccia della Lessinia Bike, che indica di buttarsi a capofitto verso Sega di Ala, scendiamo in un men che non si dica e torniamo su subito a Passo Fittanze per il meritato tortino di mele - per me il terzo in cinque giorni, tanto che mi merito lo "sconto amico"!

La pausa la facciamo sfogliando la Gazzetta dello Sport, mentre la discesa verso Erbezzo ce la facciamo ciucciandoci volentieri le scie fino a fondovalle, sempre con velocità ragguardevoli. Il giro si chiude in via Carrara al negozio Turnover, dove il Bosca in vacanza in Croazia è stato richiamato in fretta e furia alle armi, dopo il forfait di Remo Rossi per infortunio da "panco giochi".

Oggi pomeriggio infine un bel recupero delle microlesioni muscolari grazie alle proprietà curative della greola. In ogni caso domani giovedì 19 agosto, salto il turno per dedicarmi anima e core alla famiglia.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 18/08/2011 @ 00:23:30, in MTB, linkato 878 volte)

Marcante e Franceschino al Baito dei PastoriNegli ultimi due giorni le mie ferie sono state caratterizzate da un paio di uscite in compagnia di Franceschino Signorini. Cominciamo con la prima, quella di martedì 16 agosto.

Martedì la bici da strada di Francesco non era pronta, pertanto abbiamo deciso per un bel tour ristretto della Lessinia in mountain bike, una cosa che mi consentisse di tornare a casa in tarda mattinata, senza compromettere il picnic con la famiglia. Dopo esserci trovati alle 7 passate al Ciao di Grezzana, ci siamo diretti subito verso località Pernisa per una Lugo-Praole a ritmo assolutamente alla "volemose ben". Tra i vari sterratini assaggiati nella dolce ascesa, l'escursione verso contrada Vurmi ed il lungo sterrato che, passando da contrada Chiurli porta a Boscochiesanuova passando per le serre di fragolina all'Oasi Casa di Nazareth.

La pausa brioches alla pasticceria Valbusa è consistita per il sottoscritto in un cappuccino ed un croissant integrale, mentre per il magrone di Francesco una pasta alla crema con analoga bevanda, e poi via di nuovo verso più alte altitudini.

Franceschino Signorini al Baito dei PastoriArrivati alle Scandole decidiamo di attaccare in direzione Baito dei Pastori, dove l'ascesa è bella irta, ma il fondo è molto buono e si sale senza mettere mai il piede a terra. La vista però della Foresta dei Folignani ripaga ampiamente delle fatiche e i tanti animali al pascolo coi campanacci al collo ci ricordano sempre di stare molto attenti a dove mettere le ruote...

Arriviamo a pochi metri da Bocca di Selva col Franceschino ormai con le batterie esauste, complice una settimana di vacanza a Minorca dove pare abbia preferito di gran lungo attività godereccie a quelle probanti della bicicletta, mentre per il sottoscritto sarebbe arrivato il momento di ingranare un'altra marcia o di continuare per un altro paio di ore con un ritmo da panzer, così decidiamo di tornare verso casa via asfalto, passando però per Santa Viola.

Dopo qualche chilometro dell'XC di Santa Viola edizione 2007 - dove io e Franceschino avevamo fatto coppia per la 3 Ore dell'epoca - ci ritroviamo a scendere a Villa Pavarana in direzione XC Grezzana 2010. Purtroppo su una canaletta metallica Franceschino si imbatte nel cedimento del suo tubeless anteriore, tanto che si piega perfino il cerchio delle sue Red Metal 29 XL.

A nulla serve la bomboletta del Fast: il tallone del tubeless non tiene l'aria e a Franceschino non rimane che scendere a valle a piedi. Anche le mie pompate con la magica pompa del Decathlon non sono sufficienti a contrastare l'aria che esce dal cerchio.

Purtroppo l'uscita si conclude col Franceschino a piedi in direzione Grezzana con la speranza di beccare la morosa, mentre il Marcante chiude la faccenda passando sul lunghissimo single track delle Saponette.

Niente da dire: ne è uscito un bel giro mai tecnico, sempre molto scorrevole, dove si può mettere a prova le capacità di resistenze dei biker. La Valdifassa Bike è sempre più vicina per il duo Turnover.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 17/08/2011 @ 23:55:23, in MTB, linkato 544 volte)

Metto volentieri anche qui sul mio blog il link all'articolo del Conte Savoia. Oggi in sei veronesi, il Conte, l'Orlando, Davide e Walter, il Bontempo e la Lonardelli, sono andati a provare il marathon della Valdifassa Bike. Poi tra una pausa e l'altra, l'obiettivo non è stato raggiunto completamente, complici troppe torte e brioches lungo il percorso.

Io non c'ero, ma cercherò di prepararmi adeguatamente all'evento tra meno di un mese. Cominciando proprio dal ritorno alla tripla...

Test della Valdifassa Bike per sei veronesi
clicca la foto per andare all'articolo

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 14/08/2011 @ 22:22:30, in MTB, linkato 772 volte)

Ora non so se la cosa sia voluta o se sia stato il solito problema che affligge le tastiere del Papataso o dell'Anonimo Turnover, fatto sta che il giro andato in scena ieri mattina in alta Lessinia è stato battezzato con una t di troppo, ma comunque ha visto la partecipazione di parecchi atleti amatori veronesi.

Vi lascio volentieri alle varie gallery fotografiche, dove è presente anche il sottoscritto:

Marcante saluta dal ponticello di Bocca di Selvai
clicca per andare alla gallery di Davide Arduini

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 13/08/2011 @ 14:41:28, in MTB, linkato 1379 volte)

Il Maga sta trascorrendo alcune delle sue vacanze 2011 - si perché il Maga è perennemente in vacanza con somma invidia di tutti quanti - in quota a Campitello di Fassa e non si fa mancare proprio nulla dal punto di vista naturalistico e paesaggistico.

Guardate un po' la foto sotto, con la sua Focus in primo piano e sullo sfondo alcune cime dolomitiche. Ora alla vista dei pneumatici bianchi qualcuno potrebbe storcere un po' il naso, ma non fateci troppo caso...

Per il Maga comunque proprio stamattina anche un tempo di 1h19'50" in allenamento, partendo da Moena fino al GPM di Le Cune, cioè l'integerrima salita del Lusia, che caratterizzerà la prima parte della Valdifassa Bike, cioè sia il percorso Classic che il Marathon dell'11 settembre.

La bici Focus 2010 del Maga nel bel mezzo delle Dolomiti

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 13/08/2011 @ 14:05:45, in MTB, linkato 701 volte)

Il dispenser di tortini di mele a Passo FittanzeIn questa settimana di ferie dal lavoro, ho potuto conciliare molto bene i miei impegni extralavorativi, cioè la bici e la famiglia. I ritmi ed i tempi sono dettati da Tommaso, il quale inanella sempre una pausa di almeno 3 ore tra la poppata di primo mattino e quella successiva. In questi frangenti tutta la ciurma a casa dorme ed io posso scorrazzare liberamene per la provincia veronese in BDC o in MTB, in solitario o in compagnia di qualche pazzo che accetta il mio invito ad uscire prestissimo al mattino.

Ho cominciato lunedì e martedì mattina con un paio di giri in bici da strada sul lago in solitario, con partenza assolutamente anticipata rispetto ai soliti orari. Partire poco prima delle 7.00 significa non trovare molte macchine in giro e zero ciclisti sulle ciclabili, pertanto si può fare una buona media, come quella che è effettivamente venuta fuori.

Lunedì mattina è stato un "mordi e fuggi" fino a Lazise in due ore secche, mentre martedì mattina mi sono concesso una Torri-Bivio, che ho avuto la fortuna di scalare con un paio di amatori della Highroadbike di Peschiera del Garda, i primi ciclisti "agonisti" incontrati a Torri del Benaco verso le 8.15. Il loro ritmo era buono ed assolutamente alla mia altezza, tanto che ne è uscito un 24'28", senza assolutamente forzare, segno che la mia condizione fisica, nonostante un extrapeso indesiderato per il periodo della stagione, è interessante. Alla fine son venuti 100 km in poco più di 3 ore, con una media dei 31,3 km/h, che è record per le statistiche dell'Anonimo Turnover.

Mercoledì è stata la volta della notturna col PFC, di cui ha già scritto tutto il Papataso sul suo blog. Anche qua circa 47 km con alcuni pezzi di cross country, grazie all'andata e ritorno in bici da Quinto col zio Paolo. Unica nota stonata della serata la mia prima ed unica rottura della catena, dovuta ad una cambiata davvero gagliarda, in cui la KMC SL 10v non ha retto alla richiesta del comando rotante. In compenso il giro pizza è sempre stato sublime.

Giovedì invece riposo totale con l'XC della Greola a Monte Comun, mentre venerdì ho optato per un giro mattutino fino a Passo Fittanze, passando per il Bivio del Pidocchio in compagnia di Paolo. Essendo partiti molto presto da Grezzana - erano le 7.20 - siamo i primi ciclisti a scollinare in quota ed ad accaparrarci il famoso tortino di mele. Questo giro al confine della provincia di Trento è seguito sempre all'XC della Greola a Monte Comun, in cui ho cercato di contenere un po' la mia fame di carne di maiale...

Ed infine il Gran Tour della Lessinia stamattina con parte del PFC, il Revolution Team, alcuni Todesco ed altri aggregati tra cui alcuni del team Bcicli di Belloni, compreso Massimiliano, che è venuto praticamente con una bici che assomiglia molto alla "mia" Scalona: la sua bici è la prima Scale da 29 col telaio da 949 grammi che vedo personalmente in circolazione. Il resto della bici è montato tutto SRAM XX, a parte i freni, cioè un set di Magura Marta SL colore rosso e nero: è praticamente la mia bici!

Domani non escludo un altro giro del tortino sempre a Passo Fittanze, con partenza molto anticipata ed arrivo in valle sempre "bonorìo". Forse si chiude a quota 419 km totali nella settimana, un bel chilometraggio per il Marcante in ferie.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3


Ci sono  persone collegate

Tagcloud

Gare 2017
GARE 2017?
26/03: GF Tre Valli
30/04: GF del Durello
21/05: Passo Buole Extreme
28/05: Soave Bike
25/06: Lessinia Legend
Gare 2016
GARE 2016
26/06: 6H Valpolicella Fatta
27/08: GF d'Autunno Fatta
08/11: XCRunning Grezzana Fatta
Tickerkm
KM STORICI

Km fatti

Palmares
BREVETTI E CIRCUITI

2014: Salzkammergut Survivor
2012: Prestigio MTB
2011: Prestigio MTB
2010: Prestigio MTB, Fizik Veneto
2008: Garda Challenge

< settembre 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
famiglia (4)
fotografia (1)
gastronomia (1)
MTB (14)
rally (2)
viaggi (12)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Quale circuito suggerisci al Marcante per il 2013?

 Lessinia Tour
 Prestigio MTB
 Nobili MTB
 Challenge Giordana
 Gare all'estero
 Stare a casa

Titolo

View Marco Tenuti's profile on LinkedIn

Listening
Kid Rock - Rock n Roll Jesus

Ghosts - The world is outside

Hellogoodbye - Zombies! Aliens! Vampires! Dinosaurs!

Reading
Fabio Volo - E' una vita che ti aspetto
Michael Guillen - Le 5 equazioni che hanno cambiato il mondo
Sophie Kinsella - I love shopping a New York

Watching
Mia moglie consiglia Le sorelle McLeod



Titolo
.NET Framework (4)
Abarth (13)
Alcenago (4)
auto (16)
consumatore (57)
cucina (18)
cultura (15)
dizionario (2)
famiglia (40)
finanza (4)
Grezzana (6)
hitech (17)
humour (8)
idee (1)
informatica (66)
iPhone (46)
mobile computing (10)
MTB (1198)
musica (4)
natura (23)
OS X (3)
PS3 (7)
rally (63)
salute (4)
social (4)
telefonia (3)
Verona (12)
viaggi (26)
video (7)
Visual Basic 6 (5)
web (49)
Windows (31)

Catalogati per mese:
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
BestFlorencia
09/08/2018 @ 11:25:56
Di Bailey
https://kinhdoanh.vn...
30/06/2018 @ 00:43:15
Di Lionel
Meraviglioso: tante ...
27/05/2018 @ 22:04:45
Di Fabio
BestLoretta
16/05/2018 @ 07:26:32
Di Wilda
Genio!!!!
14/05/2018 @ 12:18:09
Di Sisko
@ MT ma sei deficien...
04/05/2018 @ 22:57:55
Di F*kMT
Dire che è "povera" ...
22/03/2018 @ 15:41:13
Di Luca_code
FirstSwen
13/12/2017 @ 02:47:32
Di Virginia


25/09/2018 @ 21:42:54
script eseguito in 171 ms