\\ Home Page : Articolo : Stampa
Tariffazione di Veronacompara
Di Marco Tenuti (del 19/12/2004 @ 14:07:00, in Verona, linkato 1021 volte)
Si possono pensare le modalità più disparate di tariffazione per le aziende che intendono presentare il loro listino o le loro promozioni tramite il front-end di Veronacompera. Esse vanno messe a punto secondo una metodologia che¬†dovrebbe essere¬†proporzionale al giro di affari e di interesse indotto dal sistema.
  • quota annuale: l'azienda che intende comparire su Veronacompera paga una quota annuale per far comparire il proprio listino o le proprie promozioni sul portale
  • hit-based costing: la tariffazione applicata all'azienda è proporzionale al numero di prodotti mostrati nelle ricerche effettuate dai visitatori
  • sell-based costing: la tariffazione applicata all'azienda è proporzionale al giro di affari generato per la stessa, purchè esso sia dimostrabile tramite qualche meccanismo di riconoscimento o fidelizzazione indiretta

Nel caso del consumatore è indubbio che il servizio sia strumentale all'ottenimento del miglior prezzo. Egli trae un immediato beneficio dalla prima volta che lo consulta per cui si può pensare di incentivarne perfino l'uso tramite il medesimo meccanismo di riconoscimento o di fidelizzazione indiretta citato sopra per le aziende.

In fase di avviamento e lancio del servizio, il consumatore viene invitato a consultare ed a effettuare ricerche nel totale anonimato, successivamente verrà invitato a registrarsi e come ultimo stadio si può pensare di constringerlo a versare una quota per accedere periodicamente al servizio o una-tantum.