\\ Home Page : Articolo : Stampa
Allenarsi e divertirsi alla 6 Ore della Valpolicella
Di Marco Tenuti (del 08/04/2016 @ 10:13:41, in MTB, linkato 1108 volte)

Più che ricordare l'ultima mia volta in gara - che è stata circa 6 mesi fa - ormai comincia ad essere sempre più evento anche l'ultima volta che sono andato in bici, vista l'attuale frequenza attestata su una volta la settimana.

Ora non vorrei sembrare sempre quello che continua a piangere, però la situazione è provvisoriamente questa: ogni occasione per pedalare è preziosa e va goduta appieno per quella che è, senza stare a guardare troppo quelli che pedalano almeno i loro 10.000 km annuali e che si fanno una quindicina di gare, o quelli che escono 4 volte la settimana da soli o in compagnia, come ai "bei tempi".

La prossima volta che mi capiterà di essere in bici, sarà alla 6 Ore della Valpolicella, new entry tra le gare nazionali, organizzata da Dario Bergamini e gestita tecnicamente anche dagli amici del team Benetti TTNK.

Quando ho prospettato la mia partecipazione, ho pensato tra me: quale miglior cosa di prendere parte a questa endurance in solitario e di stare in compagnia coi biker veronesi che ho conosciuto negli ultimi anni? Mi conoscono per la mia attitudine al chiacchericcio instancabile, più che per le capacità pedalatorie; pertanto mi presenterò proprio con queste intenzioni!

Rimane il fatto che le mie prestazioni - una volta le chiamavo velleità agonistiche - sono sempre più limitate per una questione proprio di ore, di esercizi e di chilometri pedalati, più che per la voglia: ho detto che forse era il caso di sfruttare l'evento proprio per pedalare quanto più possibile.

Una gara di 6 ore non si configura propriamente come una endurance da 24 ore; assomiglia molto più come sforzo fisico ad una marathon da 100 chilometri e 3000 metri di dislivello, quelle cioè a cui mi sono tanto abituato negli anni scorsi: è pur sempre una buonissima occasione per fare gamba in vista di qualche altra cosa un po' più impegnative, come magari la Lessinia Legend a fine giugno.

In più non dovrebbero manifestarsi eccessivamente gli inconvenienti di una scarsa preparazione atletica, leggi crampi, visto che ogni ventina di minuti o giù di lì c'è la possibilità di ripassare al ristoro del campo base.

Mi preparo insomma a questo lieto evento a colpi di rullo e tinteggiatura anche nei prossimi due weekend!

24H di Finale Ligure 2014
ultima partecipazione a gare endurance, la 24 Ore di Finale Ligure '14