\\ Home Page : Articolo : Stampa
Perché non organizzare una gara XC ad Alcenago?
Di Marco Tenuti (del 05/10/2007 @ 14:20:12, in MTB, linkato 1124 volte)

In questi giorni mi è venuta un'idea un po' balorda, che potrebbe essere quella di organizzare una gara XC per il trofeo XC MTB Verona, se si farà anche nel 2008 e 2009, da farsi ovviamente nei giorni durante la sagra di Alcenago.

Si tratterebbe pertanto di mettere giù in prima battuta un itinerario di un certo chilometraggio e che passa un po' dappertutto in quel di Alcenago, che vado a scrivere subito:

  • partenza piazzale della sagra
  • subito discesa strada comunale bianca Chiesa che porta a Bosemai
  • risalita da Bosemai fino al bivio per Molini
  • carrareccia verso Molini
  • Molini
  • pezzo di prato che da Molini porta ai Vai
  • discesa ai Vai
  • (si riesce dai Vai a ritornare alti verso Rupiano possibilmente in sella alla MTB?)
  • strada bassa da Rupiano alla stazione di pompaggio acqua nei marronari
  • (si riesce da dalla stazione a passare alla strada quella alta che fai sempre tu in sella alla MTB?)
  • discesa dalla strada di Salvalaio
  • innesto nei campi che portano alla casa di Paolo Iseppi
  • percorso alto nei campi piani della contrada di Vigo
  • pezzo di strada asfaltata fino a Settefonghi
  • salita a Monte Comun
  • arrivo al monumento
  • discesa dalla carrareccia per Coda
  • pezzo asfaltato fino al nuovo capitello sopra le Costeole
  • discesa dalle Costeole
  • ultimo pezzo su asfalto fino all'arrivo

Ci sono però almeno 2/3 passaggi che non conosco, ma soprattutto che non so se siano praticabili in sella ad una MTB. Nelle gare GF o XC in MTB è tollerato che ci sia qualche gradino da fare con la bici a piedi, ma ovviamente non ci devono essere pezzi più lunghi di 50-100 metri da fare a piedi.
Il percorso, plausibilmente, deve preferire le stradine e le carrareccie sterrate all'asfalto. Il fatto di passare sempre su proprietà comuni o comunali è auspicabile, ciononostante si può benissimo chiedere di far passare le bici sulle proprietà private ai rispettivi proprietari.

Cosa comporta l'organizzazione di una gara del genere:

  • gestione della partenza/cronometraggi da parte della società del trofeo
  • disponibilità di un posto sufficientemente largo per farci stare 100-150 partenti in bici
  • disponibilità per il pranzo da parte del comitato della sagra magari nei giorni di sagra
  • installazione delle indicazioni temporanee/permanenti del percorso ad ogni bivio o deviazione
  • fettucciamento dei pezzi critici o pericolosi
  • sorvegliamento da parte dei responsabili/volontari nei punti di intersezione con la circolazione stradale