Immagine
 Dopo Prato Piazza è la volta di buttarsi verso Carbonin (Dolomiti Superbike 2012)... di Marco Tenuti
 
"
Se el lago fusse de pocio lalilelà,
E el Baldo de polenta lalilelà,
Oh mama che pociade
polenta e bacalà!

Canzone popolare veronese
"
 



Miei sponsor
Gli sponsor che pago io

Social Network



Se vuoi contattarmi via e-mail:

t e n u t i @ l i b e r o . i t
Wikio - Top dei blog
\\ Home Page : Storico : informatica (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Marco Tenuti (del 02/05/2014 @ 17:35:34, in informatica, linkato 676 volte)

Mi capita sempre più spesso di dovermi mettere a fare pulizia di computer di amici, parenti ed annessi sempre più pieni di "immondizia". Tecnicamente rientrano tutti nella categoria dei software PUP, cioè Potentially Undesired Programs, che tradotto in italiano potrebbe venir fuori "programmi potenzialmente indesiderati" o meglio ancora, "programmi di cui potete fare benissimo a meno".

Il tutto, "immondizia", doverosamente virgolettato, perché se fosse lampante a tutti che trattasi di vera e propria spazzatura, sarebbe alquanto semplice evitare di installarsela nel proprio computer ed invece, immancabilmente, finisce dentro il computer, senza quasi accorgersene, perché si è concentrati nell'ottenere un software miracoloso e, con la scusa della funzionalità del software miracoloso, si è disposti ad abbassare la guardia a favore di questi altri incursori.

Estensioni in Chrome

Peccato che chi presta poca attenzione alle domande richieste durante l'installazione di qualche softwarino, non si preoccupi minimamente per quello che potrà succedere. La fiducia riposta nelle azioni intraprese dagli installer è assolutamente troppa ed illegittimata.

Il risultato può essere abbastanza simile a quello di un PC disinfettato qualche mese fa. Qui sotto indicherò le "immondizie" che ho disistallato raggruppate per tipologia, tutte dal medesimo computer:

Antivirus o presunti tali

Questi i software antivirus, antimalware o protettori vari, compresi quelli scaduti o non più aggiornati:

  • Activeris AntiMalware
  • Advanced System Protector
  • AnyProtect
  • McAfee Security Scan Plus
  • Norton Security Scan
  • SupTab
Suggeritori di affari e svendite

Questi servirebbero a suggerirvi affari spesso per gli Stati Uniti, quindi quasi nulla di tarato per le vostre esigenze molto italiane e poco europee:

  • Dropingsavings
  • free ven
  • fst_it_4
  • gRReoatsaving
  • PassWidget
  • PowerOffer 2.0
  • QuickShare
  • RewardsArcade
  • Save Sense
  • Shopping Chip
  • Web-Cake 3.00
Utility di gestione del computer

Si sa che gli altri software fanno più o meno tanti danni, per cui è il caso di dotarsi di altrettanti software in grado di riparare i danni altrui o di scongiurarli tramite la prevenzione. L'idea di base sarebbe anche giusta:

  • MyPC Backup
  • RegClean Pro
  • VO Package
  • YAC
Velocizzatori del computer

Provate ad immaginare cosa possono fare se installati tutti contemporeamente in un PC...

  • Optimizer Elite Max
  • Optimizer Pro v3.2
  • PC Speed Maximizer v3.2
  • SpeedUpMyPC
  • TuneUp Utilities 2014
Ricerca sul web

Si sostituiscono ai tradizionali server di ricerca e vi fanno trovare i risultati che vogliono loro, favorendo così i loro sponsor, anziché quelli standard dei più "sani" motori di ricerca come Google, Bing e Yahoo:

  • Avesomehp uninstaller
  • DMUninstaller
  • Client for Google Translate
  • Search Protect
Scaricatori di multimedia

Stanno sempre in agguato per catturare questo o quel video Youtube o proveniente da qualche altro content server. Come se non bastasse, tutti sono dotati di toolbar o relativa controparte in tutti i browser che avete sul PC. Non si sa mai che rimuovano il video indiscreto dal web col rischio di non vederlo più per sempre:

  • Movie Mode
  • Movies Toolbar for Firefox
  • Movies Toolbar for Internet Explorer
  • OMG Music Plus
  • Plus-HD 7.5
  • VideoScavenger Internet Explorer Toolbar
  • VideoScavenger Firefox Toolbar
  • media enhance
Scaricatori di software e update

Questi dovrebbero facilitarvi nel compito di installare altri software ed aggiornare i software che avete già:

  • Softonic for Windows
  • SoftwareUpdater
  • Movies Toolbar for Internet Explorer
  • OMG Music Plus
  • ValueApps
  • Vittalia Installer
Perché insomma togliere tutta questa "immondizia" dal proprio computer?

Tutti questi software, i PUP appunto, vi serviranno si e no nella vita, anzi non vi servono praticamente mai. Fidatevi:

  1. Quasi tutti i servizi che questi software vi promettono, si riescono ad ottenere in egual misura sul web gratuitamente, senza bisogno di installare alcunché.
  2. Tanti di questi modificano inavvertitamente le impostazioni del proprio browser senza chiedere alcun permesso.
  3. Dopo aver preso il controllo del vostro computer installandosi, si mettono ad installare altri potenziali software dannosi.
  4. Rallentano la vostra connessione ad internet, perché usano banda.
  5. Vi bombardano continuamente con avvisi e finestre, rendendo la vostra esperienza utente deludente.
  6. Vi possono rubare informazioni confidenziali come abitudini di navigazione, numeri di carte di credito, nomi di account e password
 
Di Marco Tenuti (del 25/11/2013 @ 08:56:04, in informatica, linkato 1213 volte)

Ultimamente ho adeguato il codice di Google Maps per la API v2.0, dopo aver ricevuto ripetute e-mail da parte di Google, in cui sostengono che avrebbero staccato la spina ancora a maggio 2013, scadenza slittata ora a fine novembre.

Mi sono imbattuto nel porting da v2.0 a v3.0, cioè una cosa facile facile, dove l'API è anche più semplice e più snella.

L'unica cosa in cui ho trovato un po' di difficoltà è stata quella di trovare un code snippet per offrire ancora il servizio di ricerca, cioè una ricerca basato su testo in grado di individuare uno o più punti sulla mappa.

Dopo non poche ricerche sono arrivato finalmente ad un codice di esempio, proprio sul sito Google, che spiega come fare col controllo apposito SearchBox:

google.maps.places.SearchBox

Ecco qua il codice Javascript e HTML:

<!DOCTYPE html>
<html>
  <head>
    <meta name="viewport" content="initial-scale=1.0, user-scalable=no">
    <meta charset="utf-8">
    <style>
      html, body, #map-canvas {
        height: 100%;
        margin: 0px;
        padding: 0px
      }
      .controls {
        margin-top: 16px;
        border: 1px solid transparent;
        border-radius: 2px 0 0 2px;
        box-sizing: border-box;
        -moz-box-sizing: border-box;
        height: 32px;
        outline: none;
        box-shadow: 0 2px 6px rgba(0, 0, 0, 0.3);
      }

      #pac-input {
        background-color: #fff;
        padding: 0 11px 0 13px;
        width: 400px;
        font-family: Roboto;
        font-size: 15px;
        font-weight: 300;
        text-overflow: ellipsis;
      }

      #pac-input:focus {
        border-color: #4d90fe;
        margin-left: -1px;
        padding-left: 14px;  /* Regular padding-left + 1. */
        width: 401px;
      }

      .pac-container {
        font-family: Roboto;
      }

      #type-selector {
        color: #fff;
        background-color: #4d90fe;
        padding: 5px 11px 0px 11px;
      }

      #type-selector label {
        font-family: Roboto;
        font-size: 13px;
        font-weight: 300;
      }
}

    </style>
    <title>Places search box</title>
    <script src="https://maps.googleapis.com
       /maps/api/js?v=3.exp&sensor=false&libraries=places"></script>
    <script>
// This example adds a search box to a map, using the Google Place Autocomplete
// feature. People can enter geographical searches. The search box will return a
// pick list containing a mix of places and predicted search terms.

function initialize() {

  var markers = [];
  var map = new google.maps.Map(document.getElementById('map-canvas'), {
    mapTypeId: google.maps.MapTypeId.ROADMAP
  });

  var defaultBounds = new google.maps.LatLngBounds(
      new google.maps.LatLng(-33.8902, 151.1759),
      new google.maps.LatLng(-33.8474, 151.2631));
  map.fitBounds(defaultBounds);

  // Create the search box and link it to the UI element.
  var input = /** @type {HTMLInputElement} */(
      document.getElementById('pac-input'));
  map.controls[google.maps.ControlPosition.TOP_LEFT].push(input);

  var searchBox = new google.maps.places.SearchBox(
    /** @type {HTMLInputElement} */(input));

  // [START region_getplaces]
  // Listen for the event fired when the user selects an item from the
  // pick list. Retrieve the matching places for that item.
  google.maps.event.addListener(searchBox, 'places_changed', function() {
    var places = searchBox.getPlaces();

    for (var i = 0, marker; marker = markers[i]; i++) {
      marker.setMap(null);
    }

    // For each place, get the icon, place name, and location.
    markers = [];
    var bounds = new google.maps.LatLngBounds();
    for (var i = 0, place; place = places[i]; i++) {
      var image = {
        url: place.icon,
        size: new google.maps.Size(71, 71),
        origin: new google.maps.Point(0, 0),
        anchor: new google.maps.Point(17, 34),
        scaledSize: new google.maps.Size(25, 25)
      };

      // Create a marker for each place.
      var marker = new google.maps.Marker({
        map: map,
        icon: image,
        title: place.name,
        position: place.geometry.location
      });

      markers.push(marker);

      bounds.extend(place.geometry.location);
    }

    map.fitBounds(bounds);
  });
  // [END region_getplaces]

  // Bias the SearchBox results towards places that are within the bounds of the
  // current map's viewport.
  google.maps.event.addListener(map, 'bounds_changed', function() {
    var bounds = map.getBounds();
    searchBox.setBounds(bounds);
  });
}

google.maps.event.addDomListener(window, 'load', initialize);

    </script>
    <style>
      #target {
        width: 345px;
      }
    </style>
  </head>
  <body>
    <input id="pac-input" class="controls" type="text" placeholder="Search Box">
    <div id="map-canvas"></div>
  </body>
</html>
 
Di Marco Tenuti (del 28/10/2013 @ 09:36:25, in informatica, linkato 1230 volte)

Quanto sono diverse le vedute nello sviluppo del software!

Ho trovato tempo fa una vignetta su Itworld che ben descrive quello che succede nella realtà. Ogni parte in gioco ha un suo linguaggio ed una sua maniera di intendere le cose ed il risultato alla fine non è all'altezza delle aspettative, perché le colpe si riconoscono sempre nell'operato degli altri e non nel proprio.

La vignetta originale, disponibile da Project Cartoon, in realtà era in inglese, solo che io mi sono preso la briga di tradurla in italiano, in maniera leggermente diversa da come lo hanno fatto loro.

Problemi dello sviluppo software

 
Di Marco Tenuti (del 04/10/2013 @ 12:09:20, in informatica, linkato 745 volte)

A volte mi chiedo come sia possibile che Microsoft continui a superarsi nello stabilire record negativi. Da un colosso mondiale che, bene o male, ha ancora il controllo della maggioranza dei sistemi operativi desktop e degli applicativi per l'ufficio, ci si aspetterebbe di continuare a commettere gli stessi errori.

Magari invece sono io a sbagliarmi, perché l'errore in cui sono incappato non è attribuibile a Microsoft, però...

Segnalazione Errori Microsoft si inchioda

Mi capita di tanto in tanto di utilizzare l'applicazione Connessione Desktop Remoto su Lion (OS X 10.7.5). Mi connetto sostanzialmente dal Mac ad alcuni web server con Windows Server (2003 R2 o 2008) utilizzando l'applicazione RDC di Microsoft, un'applicazione gratuita.

All'uscita della sessione, che pare chiudersi correttamente server-side, pare che l'applicazione client di Microsoft si inchiodi e un'altra applicazione daemon monitora il crash allo scopo di inviare più o meno automaticamente alla Microsoft le informazioni diagnostiche.

Succede che anche il daemon si inchioda, stando a quanto compare nella finestra "Forza chiusura applicazioni" di Lion, cioè una versione leggera del Task Manager di Windows, messa a punto per abbattere proprio i processi che vanno in blocco.

Purtroppo il nome dell'applicazione tradotta in italiano è molto più lunga di quella originale in inglese e succede che la scritta in rosso viene accorciata in "Segnalazione errori Microsoft (non", ma ci sarebbe scritto "non risponde".

Molto bene: se un'applicazione principale si inchioda sporadicamente, può starci, ma che si inchiodi l'applicazione che segnala gli errori, vuol dire che non ci siamo proprio. Ad essere un po' sarcastici, ci vuole forse un'ulteriore applicazione per captare gli errori sollevati dall'applicazione che segnala gli errori, perché un'altra applicazione è andata in crash?

Ora io non dovrei mai permettermi di sputare nel piatto dove mangio, visto che io stesso utilizzo quotidianamente strumenti Microsoft per il lavoro e pure io sviluppo software proprio con gli strumenti Microsoft, cioè io "mangio" proprio utilizzando gli strumenti della casa di Redmond, però, come chiunque, auspicherei sempre un miglioramento continuo della stabilità dei software, sia degli applicativi che dei sistemi operativi.

 
Di Marco Tenuti (del 27/09/2013 @ 18:59:23, in informatica, linkato 890 volte)

Non tutti sanno che Dropbox ha una funzionalità che consente di velocizzare enormemente la sincronizzazione dei file monitorati da Dropbox tra i computer che si trovano all'interno della stessa rete locale.

Questa impostazione è già attiva, per cui non dovete fare altro che beneficiarne.

Vi rimando alla pagina sul sito di Dropbox.

Che cos'è la sincronizzazione LAN?

La sincronizzazione LAN è una funzione di Dropbox che velocizza enormemente la sincronizzazione se il file si trova in una rete locale (LAN).

Che cosa significa esattamente? Se aggiungi un file al Dropbox del tuo computer, il file viene sincronizzato con i server Dropbox. Dropbox avvia poi il processo di sincronizzazione non appena determina che è stata apportata una modifica al file. Tutti i computer collegati e le cartelle condivise scaricheranno qualsiasi nuova versione del file. Con la sincronizzazione LAN, Dropbox andrà per prima cosa a cercare il nuovo file sulla rete locale, evitando così di dovere scaricare il file dai server Dropbox velocizzando incredibilmente il processo di sincronizzazione.

La sincronizzazione LAN è un vantaggio supplementare quando si usano PC in rete che condividono lo stesso router o all'interno di un altro tipo di rete locale.

 
Di Marco Tenuti (del 09/08/2013 @ 13:00:00, in informatica, linkato 861 volte)

If you want to disable such e-mail message send, you need to follow this steps:

  • enter in Home > System > Scheduled Tasks item from Plesk administration home page
  • select the task being changed
  • switch the Scheduler notification menu item from Send to the Default Email to Do Not Send

You won't receive such annoying e-mail message every day anymore, but the task will be executed painlessly.

 
Di Marco Tenuti (del 09/08/2013 @ 12:33:44, in informatica, linkato 601 volte)

Per disabilitare l'invio giornaliero di questo messaggio, basta seguire questi passi:

  • entrare in Home > System > Scheduled Tasks a partire dalla home page dell'area amministrativa di Plesk
  • selezionare il task desiderato tra quelli schedati (potrebbe esserci il Daily script task e l'aggiornamento giornaliero dell'antivirus)
  • commutare la voce di menu Scheduler notification da Send to the Default Email a Do Not Send

Così non riceverete più questo inutile e-mail tutti i giorni, ma lo script verrà lo stesso eseguito giornalmente all'ora programmata.

 
Di Marco Tenuti (del 08/08/2013 @ 08:10:44, in informatica, linkato 1149 volte)

Di tanto in tanto può succedere di non riuscire a modificare e cancellare file da cartelle via FTP. Capita su server Windows dove i file o le cartelle risultano in uso da parte di qualche processo, per cui basterà attendere il rilascio del file o, nel caso più estremo, basterà riavviare il server e ritrovarsi i file liberi per ogni tipo di modifica.

Su server Linux si può presentare un altro scenario: non siete più in grado di rimuovere file e cartelle dentro l'area FTP, semplicemente perché l'owner dei file e delle cartelle non siete voi e il tipo di previlegi su quei file non vi consente di modificarli.

A me è successo proprio ieri, quando ho avuto la brillante idea di effettuare l'aggiornamento di un'installazione di Joomla! direttamente dall'area amministrativa di Joomla! stesso. Tra me ho pensato: "C'è la detezione automatica di una versione più nuova, perché non andare fino in fondo e fargli applicare l'aggiornamento con un solo click?".

Joomla! si è messo a scaricare l'aggiornamento, che da server a server su un buon fornitore di housing è una bazzeccola in termini di secondi, considerata la banda presente, solo che alla sua decompressione e riposizionamento dei file nelle cartelle, segnala il fatto che non riesce a completare la cosa in un percorso relativo.

"Bene" ho pensato. E' sufficiente mettersi a mano via FTP e fare l'upload di tutti i file ottenuti dal packaging Joomla_2.5.x_to_2.5.14-Stable-Patch_Package e sovrascriverli si a file della vecchia versione che a quelli nuovi che l'aggiornamento automatico ha provato a fare. Purtroppo il processo di aggiornamento si ferma su alcuni file che risulta impossibile eliminare perché:

  1. questi file hanno come owner apache (proprio lo user in esecuzione da parte dell'aggiornamento automatico di Joomla)
  2. questi file e cartelle hanno come previlegi in scrittura rispettivamente 644 e 755, pertanto si possono solo leggere e non modificare via FTP, visto che ci si logga con le credenziali FTP del proprietario del sito, d'ora in poi, a titolo di esempio, mywebsiteowner

Dopo averle provate un po' tutte, prima usando l'area amministrativa di PLESK, loggandomi sia come mywebsiteowner, poi come administrator del server, e non esserci riuscito, mi sono pure giocato la carta della connessione SSH al server, ma nemmeno qui è possibile effettuare l'escalation, per due motivi:

  1. administrator non riesce a mettere il naso dentro la cartella httpdocs/, proprietà dell'utente mywebsiteowner
  2. l'utente mywebsiteowner non riesce, nemmeno se loggato via SSH, a rimuovere gli stessi file che non riesce a rimuovere via FTP

Nemmeno l'escalation si riesce a fare diventando temporaneamente utente root, grazie a sudo root. Su questi server virtuali o dedicati Linux l'utente root è disabilitato e la strada per abilitarlo è un po' ostica, oltre che pericolosa.

In rete ho trovato una soluzione tanto semplice quanto geniale: è necessario fare in modo che l'utente apache elimini quei file o quantomeno ne cambi i previlegi in scrittura, mettendoli a 777 e mettendo qualche altro utente nelle condizioni di poterli cancellare. Ma come?

L'utente apache è proprio quello che sta interpreta gli script e le pagine php, per cui basterà scrivere una paginetta del menga in php!

'';
echo exec('chmod 777 /var/www/vhosts/mywebsite.com/httpdocs/mysubfolder/*');

?>

La cosa pare funzionare, per cui la rimozione dei file può essere intrapresa anche da qualche altro utente, via File Manager all'interno di PLESK, via SSH o anche via FTP usando il client FTP di preferenza.

 
Di Marco Tenuti (del 06/08/2013 @ 10:29:38, in informatica, linkato 1204 volte)

In passato ho provato invano ad usare la conversione automatica di jUpgrade, ma niente da fare. Ci ho lavorato un po' dietro per far si che la miscellanea di codici Javascript, php e quant'altro riescano, ma ci ho rinunciato per un paio di server che ho in gestione da tempo. C'è sempre qualcosa che si mette di traverso, anche se sarebbe una gran cosa. L'unica è quella di farla fare a qualcuno che è capace, però sicuramente avrete bisogno di:

  • cedergli temporaneamente le credenziali di accesso al sito e/o al server, con la necessità di cambiare successivamente, una volta che il CMS sarà stato aggiornato alla versione più nuova
  • cedergli dei danari

...insomma, un lavoro da veri smanettoni, sicuramente più smanettoni di me!

jUpgradenon è comunque l'unico tool. Se cercate bene tra le Joomla! Extensions, tra quelle di migrazione e considerando solo quelle gratuite, ci sarebbe da dare una chance anche a J2XML; lo proverò sicuramente in futuro, anche se, stando alle specifiche indicate sul sito di E-Shiol, non fa molto di più della conversione che suggerisco io sotto.

Partiamo pertanto dal presupposto che abbiate tra le mani un sito sviluppato qualche anno fa con Joomla! 1.5 e che vogliate convertirlo ad una versione più moderna (2.5.x o 3.x) per uno qualsiasi dei seguenti motivi:

  • Joomla! 1.5.x è dichiarato "obsoleto" e non più supportato dalla comunità che lo sviluppa e lo manutenziona
  • il vostro sito ha subito un attacco sfruttando proprio qualche vulnerabilità di Joomla!
  • volete caricare un template molto più piacevole
  • volete ristrutturare il sito reorganizzando gli stessi contenuti attraverso nuovi menù o nuovi moduli

Ecco la mia modalità quick-and-dirty, molto dirty e poco quick. Diciamo che riesco a travasare i "soli" contenuti, cioè tutti gli articoli, che può essere già di suo una manna dal cielo.

Supponiamo che le tabelle utilizzate dentro Joomla! 1.5.x avessero come prefisso jos_, visto che era il prefisso predefinito fino alla versione 1.5. A partire dalle versioni successive il prefisso è parametrico ed è generato casualmente all'atto dell'installazione di Joomla!, questo per cercare di arginare qualche eventuale attacco.

Io ho provato un po' a vedere quante e quali sono le tabelle che si riescono a migrare da un database all'altro, ma esistono parecchie differenze, sia sui nomi delle tabelle, sull'esistenza di tabelle, sul nome di alcuni campi all'interno delle tabelle, nonché sulla presenza dei campi stessi. Si sono salvate solamente 3 tabelle in questa conversione:

  • travasare jos_content to yyyyy_content;
  • travasare xxx_contact_details to yyyyy_contact_details;
  • travasare xxx_menu_types to yyy_menu_types, ricordandosi di togliere il primo record visto che esiste già un record con ID=1 nella tabella yyyyy_menu_types;
  • loggarsi dentro l'area amministrativa di Joomla! ed attribuire a tutti gli articoli lo stesso livello di accesso, la lingua ed una categoria, tanto per avere i record correttamente impostati

Da questo punto in poi, rimboccatevi le mani e cominciate a fare tutto quello che fareste con un sito nuovo, cioè:

  • ricostruire i menu
  • ricaricare il template grafico
  • ricaricare plugin e moduli di cui non potete fare a meno

Ma non era proprio questa l'intezione iniziale? Ristrutturare il sito salvando i contenuti?

 
Di Marco Tenuti (del 03/07/2013 @ 16:56:53, in informatica, linkato 1986 volte)

Yesterday I worked hard on rebuilding my .NET Framework library to load IFC files. Since last rebuild done at the end of 2008 - when I handled EXPRESS file compatibility with 2X3 ALPHA version, I achieved the compatibility with the final release of IFC 4, delivered in March 12th 2013.

My project, the IFCEntityCodeGenerator written completely in Visual Basic .NET for .NET Framework 4.0 (but it also builds with .NET Framework 1.0/1.1/2.0/3.0/3.5 and maybe 4.5), is able to produce an unique Visual Basic module source code ready to include in any project you need to load IFC files with.

IFC Entity Code Generator schema

The IFCEntityCodeGenerator is being able to load completely the EXPRESS IFC schema and outputs a file (its size is 1,7 MB with the IFC4 EXPRESS schema) which includes all the enumerations, the enumeration conversions from strings, and more than a thousand classes being able to parse an IFC STEP file from file.

At now the project cannot read from an XML file stream (.ifcxml file format), nor it cannot save to file the same IFC STEP file, but I hope to do it soon, in order to support more packaging formats and delivering the ability to export some IFC datas from application software of my customers.

For more information about IFC and BIM technology, please check here.

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7


Ci sono  persone collegate

Tagcloud

Gare 2017
GARE 2017?
26/03: GF Tre Valli
30/04: GF del Durello
21/05: Passo Buole Extreme
28/05: Soave Bike
25/06: Lessinia Legend
Gare 2016
GARE 2016
26/06: 6H Valpolicella Fatta
27/08: GF d'Autunno Fatta
08/11: XCRunning Grezzana Fatta
Tickerkm
KM STORICI

Km fatti

Palmares
BREVETTI E CIRCUITI

2014: Salzkammergut Survivor
2012: Prestigio MTB
2011: Prestigio MTB
2010: Prestigio MTB, Fizik Veneto
2008: Garda Challenge

< novembre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           

Cerca per parola chiave
 

Titolo
famiglia (4)
fotografia (1)
gastronomia (1)
MTB (14)
rally (2)
viaggi (12)

Le fotografie pił cliccate

Titolo
Quale circuito suggerisci al Marcante per il 2013?

 Lessinia Tour
 Prestigio MTB
 Nobili MTB
 Challenge Giordana
 Gare all'estero
 Stare a casa

Titolo

View Marco Tenuti's profile on LinkedIn

Listening
Kid Rock - Rock n Roll Jesus

Ghosts - The world is outside

Hellogoodbye - Zombies! Aliens! Vampires! Dinosaurs!

Reading
Fabio Volo - E' una vita che ti aspetto
Michael Guillen - Le 5 equazioni che hanno cambiato il mondo
Sophie Kinsella - I love shopping a New York

Watching
Mia moglie consiglia Le sorelle McLeod



Titolo
.NET Framework (4)
Abarth (13)
Alcenago (4)
auto (15)
computational (2)
consumatore (56)
cucina (18)
cultura (16)
dizionario (2)
famiglia (40)
finanza (4)
Grezzana (6)
hitech (17)
humour (8)
idee (1)
informatica (62)
iPhone (46)
mobile computing (10)
MTB (1199)
musica (4)
natura (23)
OS X (3)
PS3 (7)
rally (63)
salute (4)
social (4)
telefonia (3)
Verona (12)
viaggi (26)
video (7)
Visual Basic 6 (5)
web (49)
Windows (33)

Catalogati per mese:
Novembre 2020
Ottobre 2020
Settembre 2020
Agosto 2020
Luglio 2020
Giugno 2020
Maggio 2020
Aprile 2020
Marzo 2020
Febbraio 2020
Gennaio 2020
Dicembre 2019
Novembre 2019
Ottobre 2019
Settembre 2019
Agosto 2019
Luglio 2019
Giugno 2019
Maggio 2019
Aprile 2019
Marzo 2019
Febbraio 2019
Gennaio 2019
Dicembre 2018
Novembre 2018
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004

Gli interventi pił cliccati

Ultimi commenti:
fun summer recipes
18/11/2020 @ 10:30:48
Di Fausto
fun study games
09/11/2020 @ 20:38:31
Di Novella
tax questions
17/10/2020 @ 07:28:27
Di Dora
Nikole
03/10/2020 @ 15:40:52
Di Carl
fun things to do in ...
28/09/2020 @ 22:33:04
Di Ara
fun vocabulary games
28/09/2020 @ 20:17:23
Di Greg
fun for all cranberr...
28/09/2020 @ 18:24:41
Di Minda
fun party ideas for ...
28/09/2020 @ 10:15:04
Di Hilda


27/11/2020 @ 06:03:57
script eseguito in 125 ms