Immagine
 Ultima discesa alla Tre Valli '12... di Marco Tenuti
 
"
Piutosto de un carton nei ovi, l'è meio un carton de ovi

Anomino veronese
"
 



Miei sponsor
Gli sponsor che pago io

Social Network



Se vuoi contattarmi via e-mail:

t e n u t i @ l i b e r o . i t
Wikio - Top dei blog
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Marco Tenuti (del 28/06/2013 @ 11:43:34, in rally, linkato 1053 volte)

Sta debuttando in questo weekend la nuova Peugeot 208 R5 al Geko Ypres Rally 2013, sessantesima edizione tra l'altro, valido per il Campionato Europeo Rally 2013, campionato supportato ufficialmente non solo dalla FIA, ma anche mediaticamente da Eurosport.

Il nordirlandese Kris Meeke la sta guidando probabilmente come vettura apripista, visto che non risulta nè nell'elenco iscritti, nè nella classifica online dopo la prima tappa.

La vettura di casa Peugeot è la prima a soddisfare interamente le specifiche della categoria R5, anche se specifiche tecniche simili hanno caratterizzato l'allestimento sia della Ford Fiesta RRC, che della Mini RRC. La vettura di casa Peugeot è dotata di un motore a 1600 centimetri cubi sovralimentato, con una potenza massima accreditata di 280 CV e 400 Nm di coppia.

Ecco qui sotto alcuni test imminenti al via della gara belga.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 27/06/2013 @ 13:52:43, in MTB, linkato 609 volte)

In giro per l'Europa ce ne sono tante di gare MTB, ma certamente quelle che acclamano il più grande numero di persone sono quelli che destano più curiosità, per capire cos'è che le caratterizza.

Una di queste, la seconda per numero di partecipanti in Europa, seconda appunto solo alla norvegese Birkebeiner-rittet, è la Tartu Rattamaraton, organizzata dal Klubi Tartu Maraton in Estonia, famoso per organizzare non solo questa gara offroad, ma anche la marathon su sci da fondo in pieno febbraio, la mezza maratona di corsa e nordic walking, la granfondo su strada e in piena estate anche la maraton su skiroll, cioè il format riproposto per tutte le principali discipline fondistiche.

La versione per ruote grasse arriva nel 2013 alla sua sedicesima edizione e gli organizzatori puntano a superare i 6.000 iscritti, divisi su due percorsi, cioè l'89 e il 40 km. Non presenta particolari difficoltà tecniche: un lunghissimo mangiaebevi che viene "deglutito" dai professionisti ben sotto il tempo di tre ore, roba insomma dai 35 km/h di media per loro! Dislivello sostanzialmente non ce n'è: il paesaggio è molto simile alle dune della tundra finlandese, quindi si oscilla tra i 50 e i 200 metri sul livello del mare e il dislivello totale non arriva a superare i 1000 metri totali, guardando a spanne il profilo altimetrico.

L'edizione 2013 si terrà domenica 15 settembre, con partenza alle ore 10.00 per il percorso lungo e alle 13.00 per il percorso corto. A differenza di tante altre gare più o meno famose il costo dell'iscrizione è contenuto e si limita entro i 30 Euro se ci si iscrive prima dell'ultimo mese prima della gara.

Non dimenticate di guardarvi il trailer, dove si apprezza il fatto che sono in pochissimi ad avere superbici da 29, ma in compenso di fango ce n'è in abbondanza!

Partenza della Tartu Maraton 2012

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 27/06/2013 @ 09:03:07, in MTB, linkato 758 volte)

Dopo qualche giorno ecco tutti i numeri della mia Black Forest, corsasi in condizioni di temperatura accettabili - io tutta in divisa estiva, ma più di qualcuno aveva l'antivento o i manicotti o i gambalotti - tra i 12°C stimati nei punti più alti della gara sotto una coltre di foschia ed una leggerissima pioggia, principalmente nelle prime 4 ore di gara, fino ai 23°C di temperatura massima in prossimità dell'arrivo, quando invece era il sole a prendere finalmente il comando delle operazioni di questa bella gara.

Il chilometraggio totale della gara a me risulta leggermente inferiore rispetto a quello dichiarato dagli organizzatori, 112,2 chilometri, ma qualcosa è andato sicuramente perso sul mio ciclocomputer su una rampa, dove la velocità era talmente bassa che non venivano contati nemmeno i giri della ruota.

Il dislivello totale è più o meno in linea, con 3077 metri di ascesa e 3088 di discesa, probabilmente dovuti alla variazione di condizioni meteo tra il mattino e l'arrivo. Il tempo totale pedalato è di 5 ore e 58 minuti, segno che ho lasciato in giro quasi 8 minuti tra fermarmi ai ristori, una sgrullatina ed un'oleatina alla catena, tanto è vero che si possono persino contare dal grafico della velocità tutti i punti in cui essa è andata a zero, cioè 7 volte, che sono proprio il numero dei ristori a cui mi sono fermato, più la sosta tecnica e un tappo in cui ho spinto la bici a piedi per una decina di metri.

Altimetria e profilo prestazionale Black Forest ULTRA 2013

Impressionante la mia scalata all'Alpe de Fiddlebrugg dove ho dato il massimo dopo 78 chilometri dal via: non ho preso nota in gara del punto esatto di inizio e fine di questa salitella piena di gente a fare il tifo e a incitare i ciclisti, ma in quel minuto in cui ho percorso nemmeno 200 metri, ho riscontrato una pendenza media da 17% ed una VAM di 1600 metri/ora, per cui si può dire che ai miei tifosi occasionali ho dato una bella soddisfazione, spremendomi come un limone arrivando a 178 battiti al minuto!

Al contrario il battito medio della gara è di 156 colpi al minuto, decisamente più basso rispetto ad altre marathon fatte anche lo scorso anno, ma c'è da dire che il ritmo tenuto nella prima frazione è stato decisamente sotto rispetto alle mie possibilità, ma non dimentichiamo che l'età avanza anche per il sottoscritto, visto che questa era la mia prima gara da quarantenne; 4733 chilocalorie sono pur sempre una bella pedalata, il cui ammanco merita di essere placato con tante "spocegade" tedesche - prevalentemente insaccati di maiale... - tanto che mi ritrovo ancora coi brufoli a 4 giorni dalla gara!

Ed ora un po' di numeri sulla mia prestazione in classifica: più di 1000 partenti sul percorso lungo, l'ULTRA, 967 i classificati all'arrivo, di cui 924 uomini e ben 31 donne, compresa la nostra inossidabile Francesca Lonardelli. Tra tutti questi arrivati mi ritrovo 271° assoluto, col 98° piazzamento di classe "SENIOREN 1" col tempo di 6h05'41"5 a "solo" 1h43'39"8 dal panzer svizzero del Team Bulls, Urs Huber, maratoneta e ultramaratoneta che non se ne perde nemmmeno una (di vittorie), tranne la Absa Cape Epic 2013, dove Urs, in coppia col compagno di squadra Karl Platt, ha chiuso secondo assoluto alla ruota del duo olimpico Sauser-Kulhavy di casa Specialized. Nella speciale classifica degli italiani - 114 sono i compaesani che hanno preso il via tra tutti e cinque i percorsi della Black Forest - mi ritrovo 10° sul percorso ULTRA tra i 72 che lo hanno iniziato (in 7 si sono ritirati), segno che gli italiani partono da casa sostanzialmente per fare l'ULTRA e ci mancherebbe. C'è da dire che tra gli amici di spedizione Lauro Peretti e Flavio Brunelli del Team Syntec sicuramente sarebbero arrivati davanti a me, se avessero tirato dall'inizio alla fine, invece di scortare il Geky nella prima metà di gara, ma lo spirito agonistico delle gare all'estero non è così accentuato come da noi, per cui a loro il merito di aver "interpretato" appieno questo grande evento. Tutte le classifiche le trovate comunque qui sul sito degli impeccabili uomini di Datasport.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 27/06/2013 @ 07:45:32, in MTB, linkato 1766 volte)

Apprendo prima dal blog di Eliflap e poi dall'articolo di Ser Pecora su bdc-forum.it che la Scott ha presentato la nuova Addict, che torna ad essere il top di gamma della casa svizzero-americana.

La nuova Addict è sviluppata, come è sempre stato, all'insegna della massima leggerezza e di altrettanta rigidezza, e non arriva ad stabilire un nuovo record come si è visto recentemente con la Supersix di Cannondale o il top di casa Cervélo, però i 720 grammi del telaio, che non arrivano ai 1000 grammi includendo anche la forcella sono senza dubbio un bel biglietto da visita, se ci ferma alle valutazioni da grammomaniaci.

La Scott dichiara alcuni numeri dei miglioramenti apportati rispetto la vecchia versione: +6% di rigidità torsionale a livello di movimento centrale, +32% di flessibilità verticale e -25% di resistenza aerodinamica.

Tra le altre novità il telaio Addict è il primo prodotto da Scott completamente in carbonio, nel senso che ha persino i cable stoppers e l’attacco del deragliatore in carbonio.

L’ingegnere responsabile del progetto ha affermato che il loro target era basato su un telaio leggero a livello di Cervélo California, ma da produrre su scala industriale, quindi sfida doppia, visto che certi pesi su grandi numeri sono tutt’altro che una cosa scontata.

Scott Addict 2014 sotto i 1000 grammi
clicca per andare all'articolo su BDC-forum.it

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 26/06/2013 @ 10:55:25, in MTB, linkato 630 volte)

Molto schietta la campagna pubblicitaria dell'Associazione delle strade norvegesi (NPRA), a favore della convivenza sulla strada per ciclisti e automobilisti, che si è rivolta al professionista Thor Hushovd, in forza alla team BMC.

Se in Italia i gatti hanno sette vite, pare che in Norvegia ne abbiano nove...

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 25/06/2013 @ 08:57:49, in MTB, linkato 616 volte)

Eccomi sull'Alpe di Fiddlebrugg, dopo aver sudato per almeno 75 chilometri è l'ora di mordere il manubrio davanti ai tifosi!

Marcante sull'Alpe di Fiddlebrugg

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 25/06/2013 @ 07:52:27, in MTB, linkato 728 volte)

Marcante sul muro di FiddlebruggPer chi non lo sapesse già, domenica sono stato a correre la Black Forest Ultra Bike Marathon 2013 a Kirchzarten, poco fuori da Friburgo in Germania. Questa è la gara più importante per i tedeschi, ma vista la vicinanza alla Francia e alla Svizzera, c'è pieno di tantissimi ciclisti provenienti dai paraggi.

Cominciamo subito col dire quello che avete letto chissà quante altre volte nel leggere articoli o report di altri italiani in gara all'estero, come Stefano De Marchi: gli stranieri sono diversi, anzi sono avanti anni rispetto a noi.

E non sto qua a dilungarmi molto nello spiegare il perché: l'agonismo lo si lascia ai primi cinquanta concorrenti; per tutti quelli che stanno dietro c'è solo da divertirsi e magari dimostrare non solo a se stessi, ma anche ai propri amici che il titolo per ULTRA biker lo si merita veramente.

Insomma non importa se arrivate 5 o 10 minuti dopo del vostro tempo teorico, quel tempo del "Se quello mi avesse fatto passare, Se al ristoro mi avessero riempito subito" e via dicendo. L'importante è che voi chiediate "Acthung rechts" quando volete superare e soprattutto che diciate "Danke" quando vi viene data strada.

Non ho mai visto tanta gentilezza quando una pulzella - che, tra l'altro, andava più forte di me - si è girata indietro, mi ha fatto un sorriso ed in tedesco penso che mi abbia più o meno detto "Scusami, se ti ho chiuso un po' la traiettoria".

E non sono stato a contare tutti gli zainetti a spalla dei concorrenti un po' più lenti, quando invece non c'era assolutamente bisogno di portarsi dietro alcunché, visto che ad ogni ristoro c'era ogni bendidio e c'era praticamente a tutti anche il bike-service per il "ristoro meccanico" della bici, che dopo 4 ore di pioggerella fine fine lamentava non poco olio alla catena. Ci ha pensato un ragazzetto che avrà avuto si e no un anno o due più del mio Enrico a prendere in mano la pedivella del mio XX e con un tempismo eccellente lubrificare tutta la catena!

Infine la cosa che vale tutta la gara: il tifo che c'è sull'Alpe di Fiddlebrugg, un muro lungo si e no 200 metri almeno al 20%, ma probabilmente arriva quasi al 25%, dove c'è un casino assordante tra gente che urla, campanacci di vacche ed ovviamente il "chitarrista pazzo" col suo rock a manetta!

Quando la si vede in lontananza, la frazione di Fiddlebrugg, capisci che stai per arrivarci dal rumore. A quel punto ti sistemi la divisa, pulisci il numero ed il tuo nome sul pettorale, perché lo speaker leggerà il tuo nome "Margo Tenuti, von Italien" e tu non devi fare altro che ripagarli con la stessa moneta, cioè dare il massimo con una VAM ben oltre i 2000 m/h, tanto che, appena girato l'angolo, che non ti vede più nessuno, ti ritrovi col cuore a 178 bpm e ti devi prendere 5 minuti di pedalata in soupless per recuperare per lo sforzo immane!

Ecco, della gara e di tutto il contorno, vi scriverò nei prossimi giorni, ma Fiddlebrugg vale un'intera stagione di bici!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 21/06/2013 @ 13:39:54, in MTB, linkato 655 volte)

Devo solo lavare la bici e preparare la borsa! Domani si parte per Kirchzarten cittadina poco più piccola di Grezzana, nel land del Baden-Württemberg e precisamente nel circondario della Brisgovia-Alta Foresta Nera, a pochi chilometri da Friburgo.

Gli organizzatori della gara più famosa della Germania sono ormai pronti per questo grande evento, che fa il pienone anche quest'anno, con più di 5000 iscritti.

2 giorni alla Black Forest 2013

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 21/06/2013 @ 12:30:13, in MTB, linkato 2097 volte)

Per l'edizione di quest'anno, 2013, la Dolomiti Superbike aggiunge un ulteriore percorso ai due tradizionali.

Storicamente la Dolomiti Superbike, da sempre la miglior gara italiana, insidiata da qualche anno dalla Sella Ronda Hero, ha sempre proposto l'avvincente format di due distanze, una da 60 km e circa 1800 metri di dislivello ed la più lunga sui 120 km e 3800 metri di dislivello dichiarati - in realtà l'anno scorso siamo andati oltre i 125 km e circa 3400 metri di dislivello.

Inoltre ad anni alterni il percorso è in senso orario o antiorario attorno a Villabassa, estendosi sempre fino a San Candido e Sesto. L'anno scorso era in senso antiorario e ho chiuso la faccenda in 6 ore e 55 minuti, se non ricordo male.

Quest'anno si correrà in senso orario, senso di gara considerato relativamente più facile, cioè si farà per ultima la salita da Carbonin a Prato Piazza e nel caso del percorso lungo ci attestiamo sui 113 km dichiarati e 3357 metri di dislivello. In più si aggiunge un percorso intermedio da 80 chilometri, per 2307 metri di dislivello, obbligatorio per tutte le donne della categoria Elite e facoltativo per le altre donne.

Tre percorsi alla Dolomiti Superbike 2013

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 21/06/2013 @ 10:06:18, in iPhone, linkato 667 volte)

Ancora una volta gli amici di iPhoneParodia colpiscono nel segno con la parodia alla presentazione di iOS 7 al WWDC... Scott Forstall si è travestito da Craig Federighi, ma Jony Ive e tutta la truppa continuano a cercarlo sotto le sue vere spoglia per avere da lui il vero futuro di iOS 7... guardatevelo!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3


Ci sono  persone collegate

Tagcloud

Gare 2017
GARE 2017?
26/03: GF Tre Valli
30/04: GF del Durello
21/05: Passo Buole Extreme
28/05: Soave Bike
25/06: Lessinia Legend
Gare 2016
GARE 2016
26/06: 6H Valpolicella Fatta
27/08: GF d'Autunno Fatta
08/11: XCRunning Grezzana Fatta
Tickerkm
KM STORICI

Km fatti

Palmares
BREVETTI E CIRCUITI

2014: Salzkammergut Survivor
2012: Prestigio MTB
2011: Prestigio MTB
2010: Prestigio MTB, Fizik Veneto
2008: Garda Challenge

< giugno 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
   
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
famiglia (4)
fotografia (1)
gastronomia (1)
MTB (14)
rally (2)
viaggi (12)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Quale circuito suggerisci al Marcante per il 2013?

 Lessinia Tour
 Prestigio MTB
 Nobili MTB
 Challenge Giordana
 Gare all'estero
 Stare a casa

Titolo

View Marco Tenuti's profile on LinkedIn

Listening
Kid Rock - Rock n Roll Jesus

Ghosts - The world is outside

Hellogoodbye - Zombies! Aliens! Vampires! Dinosaurs!

Reading
Fabio Volo - E' una vita che ti aspetto
Michael Guillen - Le 5 equazioni che hanno cambiato il mondo
Sophie Kinsella - I love shopping a New York

Watching
Mia moglie consiglia Le sorelle McLeod



Titolo
.NET Framework (4)
Abarth (13)
Alcenago (4)
auto (15)
consumatore (57)
cucina (18)
cultura (15)
dizionario (2)
famiglia (40)
finanza (4)
Grezzana (6)
hitech (17)
humour (8)
idee (1)
informatica (65)
iPhone (46)
mobile computing (10)
MTB (1198)
musica (4)
natura (23)
OS X (3)
PS3 (7)
rally (63)
salute (4)
social (4)
telefonia (3)
Verona (12)
viaggi (26)
video (7)
Visual Basic 6 (5)
web (49)
Windows (31)

Catalogati per mese:
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
maldestro tentativo ...
26/06/2017 @ 16:30:05
Di alep
ZPETS
22/04/2017 @ 00:54:54
Di Floy
A me hanno telefonat...
18/04/2017 @ 11:23:01
Di Armando
Grazie mille, l'unic...
09/04/2017 @ 22:44:57
Di Denny
Non chiamate più
29/03/2017 @ 09:23:42
Di Almickey
Succede anche al mio...
18/03/2017 @ 16:11:11
Di Fabio
Ciao il mio iTunes p...
23/02/2017 @ 09:57:20
Di Rebecca
Grazie Marco,ho riso...
22/12/2016 @ 21:25:04
Di Luca


27/06/2017 @ 09:10:21
script eseguito in 109 ms