Immagine
 Marcante sull'Alpe de Fiddlebrugg... di Marco Tenuti
 
"
Il tempo libero, gli svaghi e le passioni sono la risorsa di gran lunga più importante nell'economia reale.

Marcante
"
 



Miei sponsor
Gli sponsor che pago io

Social Network



Se vuoi contattarmi via e-mail:

t e n u t i @ l i b e r o . i t
Wikio - Top dei blog
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.

Di Marco Tenuti (del 31/01/2013 @ 00:17:31, in MTB, linkato 769 volte)
#nd#
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 30/01/2013 @ 13:28:27, in consumatore, linkato 623 volte)
#nd#
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 30/01/2013 @ 11:59:10, in MTB, linkato 540 volte)
#nd#
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 30/01/2013 @ 11:25:45, in MTB, linkato 1028 volte)
#nd#
Articolo (p)Link Commenti Commenti (3)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 27/01/2013 @ 17:13:38, in MTB, linkato 608 volte)
#nd#
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 24/01/2013 @ 16:04:39, in Windows, linkato 1782 volte)

Scatola di Windows 8 Inutile dire che per scelta, ma soprattutto per costrizione, sono dovuto passare a Windows 8 per motivi lavorativi. Dopo una decina di giorni la mia impressione è sempre più positiva, anche se c'è ancora qualche problemuccio ancora da sistemare, ma poca cosa rispetto alla lentezza del precedente sistema operativo, Vista Premium SP2 a 32 bit.

Detto questo, inutile che mi sottragga al confronto con OS X, ossia dalle ultime versioni, cioè Lion (10.7) e Mountain Lion (10.8), arrivati rispettivamente agli aggiornamenti 10.7.5 e 10.8.2.

Riprendo volentieri l'articolo di Vincenzo Carcione e mi prendo pure la libertà di scrivere in calce ad ogni punto, se la medesima funzionalità surclassa o arranca rispetto alle ultime incarnazioni del sistema operativo di Cupertino, fermo restando che il mio non è un confronto per dire cosa è meglio e cosa è peggio, valutazione sempre troppo soggettiva, per asettica che la si voglia spacciare. Per poter fare un confronto si dovrebbe ravanare nel secchio di tante altre funzionalità, più o meno importanti che questo o quel sistema hanno o mancano.

Mi limiterò solo a constatare l'effettivo passo in avanti di Windows 8 rispetti ai suoi fratelli più vecchi e un giudizio sommario rispetto alla medesima funzionalità in OS X.

1. Filtro Smartscreen Anti-Malware

Chi usa il browser Explorer dovrebbe già avere familiarità con Windows Smart Screen, la funzione di sicurezza che filtra i download bloccando i virus.
Con Windows 8, Smart Screen è integrato nel sistema operativo stesso quindi non importa se si utilizzano altri browser, le applicazioni scaricate saranno comunque controllate da questo filtro quando si tenta di eseguirle sul computer.
Questa funzione è opzionale, ma è abilitata di default.

Windows 8 controlla meglio il file scaricato, OS X si limita solo a segnalare che c'è un rischio intrinseco (vince Windows).

2. Windows Update meno intrusivo

Windows Update costringe l’utente a riavviare il sistema per installare gli aggiornamenti oppure a rinviare il riavvio più volte.
Con Windows 8, Microsoft ha attenuato i disturbi di Windows Update con la richiesta di riavvio solo una volta al mese.
Inoltre l’avviso del riavvio darà la possibilità di rinviarlo anche fino a tre giorni.
Tutto questo rientra nella nuova ottica di Microsoft e il nuovo Windows per cui si potrà lasciare il pc sempre acceso, mettendolo solo in stand-by.

OS X rimane sempre più avanti in fatto di discrezione e contenimento degli update rilasciati nel tempo (vince OS X).

3. Antivirus integrato

Windows 8 comprende un antivirus integrato e non sarà più necessario installarne uno diverso da Windows Defender ed è praticamente il nuovo nome di Microsoft Security Essentials che si può usare anche su XP e Windows 7.
Windows Defender viene disattivato automaticamente se si installa un altro antivirus.

OS X non ha tuttora bisogno di avere un antivirus, ma attenzione! (vince OS X)

4. Assenza di un lettore per vedere DVD o Blu-ray in Windows 8

Windows 8 non include supporto per la riproduzione di DVD o Blu-Ray.
Molti nuovi computer, i netbook in particolare, non hanno il lettore DVD che oggi è un po’ meno usato rispetto al passato.
Microsoft inoltre punta tutto sui tablet che, ovviamente, non hanno lettore ottico.
Il motivo principale di questa mancanza è comunque legata ai diritti di uso della tecnologia che, evidentemente, Microsoft non ha voluto pagare.
Per fortuna si potrà scaricare ed installare un altro lettore multimediale gratuito come VLC, capace sempre di leggere ogni video da qualsiasi sorgente.
Inoltre se si compra un nuovo computer che ha Windows 8 preinstallato e lettore Cd, si acquisteranno anche le licenze e potranno essere visibili DVD e Blu-ray sul computer.
È possibile poi acquistare l’aggiornamento a Windows 8 Professional che consente di installare il Windows Media Center, non più integrato nell’installazione normale.

OS X è già dotato di codec per DVD, ma non supporta il Bluray, da sempre osteggiato da Jobs & Co. Necessità però anche lui di alcuni docet (parità).

5. Non esistono più i gadget e gli effetti 3D e Windows Aero

Aero Glass fu introdotto con Windows Vista per migliorare la grafica dei temi del desktop.
Gli effetti 3D sono quelli che in Vista e Windows 7 permettono di passare da una finestra all’altra premendo i tasti Alt-Tab (che vengono poco usati).
I Gadget invece sono i riquadri interattivi del desktop che sono stati soppressi anche in Windows 7 e Vista per motivi di sicurezza non si possono più scaricare.
Il motivo per cui sono stati eliminati gli effetti Aero è legato al consumo più elevato di batteria che questi provocano, su tablet e soprattutto su pc portatili.

Microsoft ha tolto parecchi fronzoli, quelli di Apple rimangono e sono sempre un passo avanti (vince OS X).

6. Nuova finestra di Trasferimento dei File

Questo miglioramento è stato finalmente introdotto in Windows 8 e adesso si possono mettere in pausa i trasferimenti di file da un disco all’altro.

Microsoft ha introdotto una bella novità col grafico di progressione (vince Windows).

7. Supporto nativo per le porte USB 3.0

In Windows 7 e altre versioni precedenti di Windows, per far funzionare le porte USB 3.0 sul computer bisogna installare un driver ad hoc.
Con Windows 8, le porte USB 3.0 vengono automaticamente riconosciute.

Anche Mountain Lion supporta nativamente USB 3.0 (parità).

8. Miglioramento del Task Manager

In Windows 7 il Task Manager (o Gestione Attività) è stato sicuramente potenziato ma è rimasto sostanzialmente uguale a quello di Windows XP.
Inoltre è sempre rimasto un po’ complicato da usare per i meno esperti.
Adesso, in Windows 8, si potranno vedere, in una finestra completamente ridisegnata, tutte le applicazioni in esecuzione che si potranno terminare con un solo click.

Non c'è sto bisogno in OS X di metterci dentro il naso (vince OS X).

9. Nuovo sistema per la convalida Windows per contrastare la pirateria

Con Windows 8, non si potrà applicare un normale crack per rendere utilizzabile Windows anche se non originale e non acquistato regolarmente.
Adesso il codice sarà integrato nel computer se viene comprato col sistema pre-installato (quindi la licenza sarà valida solo per quel pc) mentre nel caso di un acquisto di Windows 8 per installarlo sul proprio pc, bisognerà inserire il codice di convalida durante l’installazione, altrimenti non si potrà usare Windows nemmeno per un giorno.
Comprare Windows 8 originale poi è l’unico modo per installare ed acquistare le applicazioni (quelle dell’interfaccia Metro) dal Windows 8 Store, che sarà simile al Mac Store della Apple e richiederà il codice di autenticazione.
Per la prima volta nella storia di Windows, Microsoft avrà un flusso costante di entrate indipendenti dall’acquisto del sistema operativo.

Windows si allinea ai blocchi di casa Apple, introducendo alcuni vincoli (parità).

10. Reset e Refresh del PC

Due nuove funzioni di Windows 8 sono le opzioni di ripristino per riportare il computer in funzione nel caso di errori o problemi gravi.
Il Reset rimuove tutti i dati personali, le applicazioni e le impostazioni e serve, di fatto, a reinstallare Windows.
Il Refresh invece serve a reinstallare Windows mantenendo tutte le applicazioni, i dati e le impostazioni personalizzate.
E cosa succede se il PC non si avvia per niente?
Ora è possibile fare il reset o il refresh (ripristino) dalle schermate di avvio.

OS X sempre molto più avanti in termini di reset, ripristino, recupero del backup e altre operazioni amministrative (vince OS X).

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 23/01/2013 @ 12:32:19, in iPhone, linkato 682 volte)

Siccome non son riuscito, per l'articolo precedente sul mio blog, a fare una cattura dello schermo di Windows, mentre se ne stava davanti a tutto la schermata dell'UAC per procedere all'elevazione dei previlegi - evidentemente non è intercettata la pressione del tasto Print (Stamp) e la combinazione Ctrl-Print - ho fatto la cosa più semplice di questo mondo, cioè usare il copia-incolla via fotocamera dell'iPhone...

Ed ho scoperto un bel po' di pixel! Zooma talmente tanto da vedere i singoli pixel del display del mio notebook, che ha una densità di 114 dpi. Niente male vedere i pixel ad uno ad uno!

La foto che vedete sotto è stata semplicemente croppata, ma non stata riscalata.

Zoom fino al singolo pixel con iPhone 5

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 23/01/2013 @ 12:19:42, in Windows, linkato 1571 volte)

Elevazione di previlegi in Windows 8Sto girovagando da un bel po' attorno al problema di gestire l'elevazione dei previlegi con Windows. Il pattern della situazione è alquanto tipico e che capita a tanti sviluppatori, ossia lanciare un eseguibile esterno con diritti di amministratore, semplicemente perché l'eseguibile esterno deve intraprendere operazioni di manutenzione sulle installazione, come ad esempio un software di aggiornamento.

Anzitutto è necessario prevedere che l'eseguibile sia contrassegnato in modo tale che esso pretenda diritti di amministrazione prima di partire. Per fare questo basta scrivere qualcosina del manifest file esterno o iniettarlo nel manifest interno come risorsa:

<?xml version="1.0" encoding="UTF-8" 
  standalone="yes"?>
<assembly xmlns="urn:schemas-microsoft-com:asm.v1" 
  manifestVersion="1.0" xmlns:asmv3="urn:schemas-microsoft-com:asm.v3">
  <assemblyIdentity version="2.3.0.0" 
    processorArchitecture="X86" name="YourUpdater.exe" 
    type="win32"/>
  <description>Update Tool</description>
  <trustInfo xmlns="urn:schemas-microsoft-com:asm.v2">
    <security>
      <requestedPrivileges>
        <requestedExecutionLevel level="requireAdministrator" uiAccess="false"/>
      </requestedPrivileges>
    </security>
  </trustInfo>
  <compatibility xmlns="urn:schemas-microsoft-com:compatibility.v1">
    <application>
      <supportedOS Id="{e2011457-1546-43c5-a5fe-008deee3d3f0}"/>
      <supportedOS Id="{35138b9a-5d96-4fbd-8e2d-a2440225f93a}"/>
    </application>
  </compatibility>
</assembly>

Come potete vedere, i previlegi pretendono di essere amministratore, requireAdministrator, poi sarà carico del sistema operativo tramite UAC (User Access Control) o tramite PCA (Program Compatibility Assistant) a gestire o meno la richiesta all'utente tramite opportuno dialogo con cui intraprendere l'elevazione.

Purtroppo Microsoft continua a rimettere in discussione le politiche di gestione ed ogni qualche mese, il comportamento cambia a seguito di nuove invenzioni di Redmond. Anche alcuni stessi sviluppatori all'interno di Microsoft hanno manifestato tutto il loro disappunto per continuare a cambiare la carte in tavola, cosa su cui gli sviluppatori impazziscono e gli utenti finali ancor di più.

Sostanzialmente se all'interno dell'eseguibile è presente un manifest che dice cosa fare, il problema non si pone, o meglio, non dovrebbe porsi. Esso dice cosa deve fare il sistema, senza che si inventi nulla in particolare. In realtà, già a partire da Windows Vista, il sistema provava per conto suo a tentare l'elevazione semplicemente perché il nome ed il codice binario conteneva qualche occorrenza delle parole "setup", "installer" e "update". Tutto questo però portava al succedere sia dei "false positive" che dei "false negative", con gravi incazzature degli sviluppatori.

Per rendervi conto dell'evoluzione dei fatti, vi lascio a questi articoli:

Ora vi introduco al codice nel mio processo che gira in modalità standard:

    Try
      updProcess = New Process()
      With updProcess.StartInfo
        .UseShellExecute = False
        .FileName = updPath
        .WorkingDirectory = CurDir()
        .Arguments = arguments
      End With
      updProcess.Start()
      fileExistsAndLaunched = True
    Catch ex As Exception
      MsgBox(ex.ToString)
    End Try

In realtà ho scoperto una cosa molto più semplice e cioè che Process.Start, se impostato con StartInfo.UseShellExecute a falso, non è in grado di far scattare tutto questo sistema di elevazione dei previlegi, ma esso si ferma a sollevare un'eccezione che recita più o meno così:

ex {Name = "Win32Exception" FullName = "System.ComponentModel.Win32Exception"} System.Type
"Per eseguire l'operazione richiesta è necessaria l'esecuzione con privilegi elevati"

La soluzione è semplice: ricordarsi di farlo con UseShellExecute impostato a vero, anche se all'atto dell'istanziazione di oggetto di classe System.Diagnostics.Process, tale proprietà è già impostata a true, quindi il problema non si pone, a meno che non abbiate tra le mani, come è capitato a me, il caso in cui UseShellExecute era stato forzato a falso...

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 23/01/2013 @ 10:30:26, in Windows, linkato 2340 volte)

In Windows 7 è relativamente semplice far partire un eseguibile come un altro utente, anche se non lo sa praticamente nessuno. Basta premere il tasto Shift prima di far comparire il menu contestuale sull'eseguibile o un suo collegamento. Il menu contestuale sarà "addizionato" di una ulteriore voce di menu, "Esegui come altro utente", che ovviamente potete scegliere.

L'opzione è decisamente utile in parecchie circostanze, anche se principalmente serve agli sviluppatori che vogliono provare uno scenario reale, cioè quello di un utente standard, diverso dal profilo che usano solitamente per sviluppare, che invece è di tipo amministrativo e che sostanzialmente può effettuare tutte le operazioni del caso. Diversamente l'utenza finale di prodotti, codici, script ed eseguibili molto spesso non ha i previlegi di amministratore sul proprio computer e quindi i comportamenti di tante applicazioni si scoprono solo nel momento in cui vengono rilasciati, se non è stata considerata tale eventualità, come da prassi anche ormai del più ignaro esperto IT.

Aggiungere Esegui come altro utente in Windows 8

In Windows 8 la stessa cosa è possibile anche nell'ambiente desktop, Windows 8 desktop, mentre non lo è affatto in Windows 8 start: se si preme il tasto Shift nel momento in cui cliccate il tasto destro sopra un elemento, nella barra inferiore non comparirà la possibilità di eseguire come altro utente l'elemento selezionato.

In realtà tale voce è possibile farla comparire, andando nell'Editor Criteri di gruppo locali, che è disponibile su Windows 8 Professional o superiore. Per farlo partire, basta andare dentro Start, magari cliccando il tasto Windows e mettersi a scrivere "gpedit.msc": l'ambiente Start effettuerà subito la ricerca di testo che avete inserito e la troverà praticamente subito, alché basterà cliccare il tasto Invio per far partire l'eseguibile.

A questo punto si apre l'editor e scegliete la voce Criteri Computer locale > Configurazione utente > Modelli amministrativi > Menu Start e barra delle applicazioni.

Qui dentro trovate la voce Mostra il comando "Esegui come altro utente" nel menu Start, fate doppio clic per accedere al dialogo di configurazione dell'opzione, il quale vi introdurrà all'opzione attraverso il testo indicato nella guida:

Questa impostazione dei criteri mostra o nasconde il comando "Esegui come altro utente" nella barra dell'applicazione Start.

Se si abilita questa impostazione, gli utenti potranno accedere al comando "Esegui come altro utente" dal menu Start per le applicazioni che supportano questa funzionalità.

Se si disabilita o non si configura questa impostazione, gli utenti non potranno accedere al comando "Esegui come altro utente" dal menu Start per nessuna applicazione.

Nota: questa impostazione non impedisce agli utenti di utilizzare altri metodi, ad esempio MAIUSC + menu di scelta rapida delle Jump List dell'applicazione nella barra delle applicazioni per visualizzare il comando "Esegui come altro utente"

Attivate l'opzione selezionando a sinistra "Attivata" ed uscitevene. Viene creata una chiave di registro che è collocata nel seguente punto:

HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Group Policy Objects\{2EFD5E24-75E6-4F3C-B2B6-E231206FAE9A}User\Software\Policies\Microsoft\Windows\Explorer

La chiave ha come nome ShowRunAsDifferentUserInStart e viene impostata ad 1 per abilitare la voce nel menu Start ed invece a 0 se la si vuole togliere.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Marco Tenuti (del 17/01/2013 @ 11:26:12, in Windows, linkato 1444 volte)

Dopo qualche giorno di Windows 8 - mi sono infatti deciso di imbattermi in questa avventura stanco di aspettare eternamente Vista nel suo infinito swap su disco - ho affrontato ad una ad una le classiche problematiche che si riscontrano con Windows, quando si passa ad un sistema più nuovo. Tutto questo lavoro sul computer che uso per buona parte della mia attività professionale, quindi capite che tutto deve essere al posto giusto.

Nemmeno questa volta sono riuscito ad usare le utilità che consentono di migrare un utente da un computer all'altro o da un sistema all'altro, per tutta una serie di motivi, ma, alla fine della fiera, fare la stessa operazione a mano - cioè la piallatura e successiva copia di quello che serve - non è mai una cattiva idea, anzi.

A dire il vero la procedura di migrazione l'ho anche provata: mi aspettavo che essa fosse in grado di recuperare tutti i file di un utente che si trovano su un disco esterno, un disco estratto da un PC defunto o da un sistema operativo che non vuole più sapere di partire, o ancora un disco ottenuto da un data recovery. Purtroppo la migrazione prevede che l'abbiate preventivamente gestita dal PC di provenienza e se questo sistema è antecedente a Windows 7, non c'è verso di farlo. In sostanza l'utility di Migrazione utente di Microsoft è inutile. Bisogna ricorrere a strumenti di terze parti, che sono tutto tranne che essere semplici, come DataGrab o D7.

Dopo un paio di giorni di installazioni e di aggiornamenti su questo Windows 8, vi ritroverete un "porcaio" nella nuova schermata touchscreen: qualsiasi eseguibile per il vostro desktop è stato messo nelle piastrelle della parete di Windows 8, per cui dovrete smanettare un bel po' per portarvi in prima pagina quelle che ritenete più utili e altrettanto per eliminare quelle che non userete mai, tanto avrete sempre la possibilità di lanciare quei processi con un doppio clic in una finestra del buon vecchio Windows Explorer. Tanto per intenderci, se andate ad installarvi un pacchetto completo, come Visual Studio 2010, vi ritroverete nell'interfaccia Metro tutti gli eseguibili presenti nelle cartelle del programma installato, cioè qualcosa come almeno una trentina di bottoni. Non è certo un bell'aspetto ordinato in quella che è la pagina con cui si presenta il frontend del mio sistema operativo...

Windows 8 Startscreen devastato dagli EXE di Windows Desktop

Per carità, per tutto il resto Windows 8 a 64 bit è una scheggia, davvero velocissimo. Finalmente, dopo quasi quattro anni dall'acquisto di questo mio notebook - un Sony Vaio con Core Duo P8600 a 2,4 GHz e dotato con normalissimi 4 GB di RAM, posso dire che questo PC è davvero veloce, nonostante in giro ci siano già computer con i5 e i7, che sulla carta dovrebbero essere molto più veloci nella attività multitasking o di calcolo parallelo. Nell'uso medio, cioè monothread, penso che non siano tanto più veloci.

Rimane il fatto che sul fronte dell'interfaccia grafica esprimo ancora tutti i miei dubbi sulla dualità di Windows Desktop e Metro e sul loro tentativo di fusione. Per non parlare della semplice toolbar per tutte le applicazioni nuove. Sono troppo diverse da quelle del desktop, troppo, non c'è una coerenza stilistica generale, come ci si aspetta quando si procede con qualcosa di nuovo, dove l'intuito prende possesso e si fa strada.

A mio modesto avviso per arrivare alla convergenza ci vorrà ancora parecchio: nemmeno Apple ha intrapreso una strada certa e nemmeno il genio di Steve Job aveva pubblicamente espresso delle idee chiare.

Questa, proposta dalla Microsoft mi pare al momento davvero irta e poco intuitiva, ma aspetto ancora qualche settimana prima di trarre un giudizio definitivo.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3


Ci sono  persone collegate

Tagcloud

Gare 2017
GARE 2017?
26/03: GF Tre Valli
30/04: GF del Durello
21/05: Passo Buole Extreme
28/05: Soave Bike
25/06: Lessinia Legend
Gare 2016
GARE 2016
26/06: 6H Valpolicella Fatta
27/08: GF d'Autunno Fatta
08/11: XCRunning Grezzana Fatta
Tickerkm
KM STORICI

Km fatti

Palmares
BREVETTI E CIRCUITI

2014: Salzkammergut Survivor
2012: Prestigio MTB
2011: Prestigio MTB
2010: Prestigio MTB, Fizik Veneto
2008: Garda Challenge

< giugno 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
   
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
famiglia (4)
fotografia (1)
gastronomia (1)
MTB (14)
rally (2)
viaggi (12)

Le fotografie pi cliccate

Titolo
Quale circuito suggerisci al Marcante per il 2013?

 Lessinia Tour
 Prestigio MTB
 Nobili MTB
 Challenge Giordana
 Gare all'estero
 Stare a casa

Titolo

View Marco Tenuti's profile on LinkedIn

Listening
Kid Rock - Rock n Roll Jesus

Ghosts - The world is outside

Hellogoodbye - Zombies! Aliens! Vampires! Dinosaurs!

Reading
Fabio Volo - E' una vita che ti aspetto
Michael Guillen - Le 5 equazioni che hanno cambiato il mondo
Sophie Kinsella - I love shopping a New York

Watching
Mia moglie consiglia Le sorelle McLeod



Titolo
.NET Framework (4)
Abarth (13)
Alcenago (4)
auto (15)
consumatore (57)
cucina (18)
cultura (15)
dizionario (2)
famiglia (40)
finanza (4)
Grezzana (6)
hitech (17)
humour (8)
idee (1)
informatica (65)
iPhone (46)
mobile computing (10)
MTB (1198)
musica (4)
natura (23)
OS X (3)
PS3 (7)
rally (63)
salute (4)
social (4)
telefonia (3)
Verona (12)
viaggi (26)
video (7)
Visual Basic 6 (5)
web (49)
Windows (31)

Catalogati per mese:
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004

Gli interventi pi cliccati

Ultimi commenti:
maldestro tentativo ...
26/06/2017 @ 16:30:05
Di alep
ZPETS
22/04/2017 @ 00:54:54
Di Floy
A me hanno telefonat...
18/04/2017 @ 11:23:01
Di Armando
Grazie mille, l'unic...
09/04/2017 @ 22:44:57
Di Denny
Non chiamate pi
29/03/2017 @ 09:23:42
Di Almickey
Succede anche al mio...
18/03/2017 @ 16:11:11
Di Fabio
Ciao il mio iTunes p...
23/02/2017 @ 09:57:20
Di Rebecca
Grazie Marco,ho riso...
22/12/2016 @ 21:25:04
Di Luca


29/06/2017 @ 12:42:26
script eseguito in 109 ms